ROSETO DEGLI ABRUZZI – Una gang costituita da cittadini albanesi, che aveva messo in piedi un’organizzazione dedita allo spaccio di cocaina e marijuana anche tra i minorenni, sfruttando come basi di appoggio le camere prese in affitto in alcuni hotel della zona di Roseto degli Abruzzi, è stata sgominata dai carabinieri della compagnia di Giulianova.

A quanto riportato da una nota dell’Ansa, l’indagine era coordinata dal sostituto procuratore Silvia Scamurra.

Cinque gli albanesi arrestati in diverse zone d’Italia su disposizione del Gip del Tribunale di Teramo con le contestazioni di spaccio di stupefacenti aggravato ed estorsione.

Gli arrestati gestivano la vendita delle dosi dall’interno degli hotel, facilitando l’ingresso degli occasionali acquirenti, tra i quali in particolare c’erano adolescenti e donne, molte delle quali venivano costrette a pagare le forniture con rapporti sessuali.

Molti altri venivano minacciati quando si trovavano in difficoltà nel pagamento delle dosi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.270 volte, 1 oggi)