SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Aggressione alle prime ore del 18 ottobre.

Intorno alle 3 il fornaio del panificio Ciarrocchi di via Marsala, un 25enne, aveva appena parcheggiato l’auto in via Verga quando è stato avvicinato da due ragazzi vestiti di scuro che inizialmente gli hanno chiesto l’ora. Il fornaio gli ha detto che erano le 3 e si stava avviando verso il panificio quando all’improvviso, da dietro, i due hanno provato a rubargli la borsa a tracolla.

Il 25enne è stato colpito con calci e pugni in viso e al torace. Ad un certo punto è passata un’auto e i due, intimoriti dalla luce dei fari, sono scappati. Il ragazzo è andato verso il panificio dove il titolare lo stava aspettando.

“Quando l’ho visto insanguinato, ho pensato che era caduto dalla bicicletta, di solito viene al lavoro in bici” ha affermato a Riviera Oggi il titolare Enrico Ciarrocchi.

Sono stati allertati i carabinieri che sono giunti immediatamente sul posto dato che stavano monitorando altre aree del quartiere San Filippo Neri. Inizialmente, insieme al ragazzo, hanno provato a cercare di rintracciare gli aggressori in zona.

In seguito sono stati avvisati i genitori del 25enne. I familiari hanno portato il giovane in ospedale per le cure mediche. I militari sono al lavoro per risalire ai responsabili.

Un altro episodio violento nel quartiere San Filippo Neri dopo la recente rapina al Conad. Residenti e commercianti affermano di essere esasperati dalla situazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.703 volte, 1 oggi)