GROTTAMMARE – Domenica 15 ottobre si è tenuto il congresso del Circolo Pd di Grottammare per l’elezione del nuovo direttivo comunale .

Intervenuti alla riunione 82 iscritti al partito, i quali hanno votato l’unico candidato Umberto Pulcini. Con 81 voti su 82 (una scheda bianca), Pulcini è il nuovo segretario del Circolo Pd di Grottammare, presenti anche il candidato alla segreteria provinciale Matteo Terrani e l’on. Luciano Agostini.

Il direttivo, rinnovato in parte, rappresenta la nuova ala moderata della sinistra cittadina, comprendendo all’interno uomini e donne di tutte le età. oltre ai rappresentanti della giunta e del consiglio vi sono: imprenditori, studenti, lavoratori dipendenti e pensionati.

Inaugura così il suo mandato, il neo-eletto segretario Pd di Grottammare: “Il direttivo dovrà organizzarsi per le future amministrative e collaborare con l’attuale maggioranza per la stesura del programma. L’attività del Circolo, nei prossimi mesi, dovrà essere molto più dinamica, dobbiamo ormai renderci conto che il nostro è innanzitutto l’unico partito strutturato e veramente rappresentativo nella città, dovremo condizionare positivamente il programma puntando lo sguardo al 2030, spetta a noi a sognare e progettare la città ideale”. Subito dopo Pulcini focalizza i temi su cui il Circolo fonderà le proprie idee: “I progetti e i sogni richiedono uno sforzo collettivo, dobbiamo perciò iniziare ad interrogarci su argomenti come l’ambiente, il risparmio, i rifiuti e i trasporti. Pensare a nuove collaborazioni tra pubblico e privato, formulare un patto con i quartieri mirato alla loro manutenzione, fino a creare un nuovo modello partecipativo, poiché l’attuale lo ritengo decisamente superato, essere una sponda positiva per le strutture di accoglienza e rendere fertile il terreno per l’insediamento di nuovi luoghi per il lavoro. Insomma io sogno una città dinamica, viva e non solo culturamente”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 837 volte, 1 oggi)