MONTEPRANDONE – Prima trasferta, primo successo? Se lo augura l’Handball Club Monteprandone, che domenica (alle 18, arbitrano Passeri e Rinaldi) sale a Chiaravalle. La squadra dei fratelli Romandini ha fatto una fatica tremenda a ingoiare il boccone amaro della sconfitta all’esordio. È il 21-22 contro Carrara, la sfida piena di rimpianti, coi verdi che non sono riusciti a festeggiare a dovere il ritorno in serie A2 dopo 4 anni.

Ma quella è andata. La prossima è a Chiaravalle. Il primo viaggio lontano dal palazzetto Colle Gioioso e pure il primo derby. Altro incrocio con una neopromossa. L’ultimo precedente è il 19 pari dell’aprile scorso, in serie B, quando i ragazzi di coach Andrea Vultaggio buttarono una grande occasione per ipotecare la promozione poi agguantata all’ultimo respiro. Giovane anche la squadra guidata da coach Fradi e pure reduce dallo scivolone del debutto, sul parquet del Poggibonsi (29-11).

Monteprandone a Chiaravalle senza lo squalificato Sabbatini, che sconta l’ultima delle 2 giornate di stop rimediate la stagione passata, e senza Khouaja, ancora fuori per motivi personali. Rientra invece dalla squalifica Grilli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 124 volte, 1 oggi)