GROTTAMMARE – Durante la conferenza stampa, avvenuta l’11 ottobre al Comune di Grottammare, della presentazione dei Campionati di Marcia (manifestazione prevista il 15 ottobre) c’è stato un momento di riflessione e discussione.

Antonio Casilio, ex allenatore e appassionato di sport, nel suo intervento in municipio ha affermato: “Grottammare è una città di sport, e la conferma di questa importante manifestazione sportiva ne è un’ulteriore prova, e mi dispiace che non sia presente una pista di atletica o un palazzetto. Lanciai, diversi anni fa, la proposta di una pista allo stadio Pirani ma non andò in porto”.

Il sindaco Enrico Piergallini ha risposto al pensiero di Casilio: “In questi tempi purtroppo è impensabile realizzare delle strutture che comporterebbero un investimento di oltre 3 milioni di euro. In futuro, in condizioni favorevoli, ci si potrebbe pensare. Però in questo momento si potrebbero sfruttare gli impianti già esistenti sul territorio. Bisognerebbe coinvolgere altri Comuni come San Benedetto, Cupra e Ascoli a creare una sorta di ‘pacchetto’ per utilizzare le strutture – prosegue il primo cittadino –  con la collaborazione dei vari enti sportivi e le associazioni degli albergatori dato che molti hotel chiudono a fine estate. Portando qui squadre ed equipaggi di varie discipline sportive ad allenarsi, gli impianti sarebbero sicuramente utilizzati a tempo pieno e il territorio ne gioverebbe per questioni economiche e di visibilità. E’ una riflessione importante, secondo me, da fare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 511 volte, 1 oggi)