CUPRA MARITTIMA – Lunedì 9 ottobre, presso la chiesa di Sant’Egidio di Cupra e si è tenuto il convegno “Marano e il suo territorio visti 1dall’università Ca’ Foscari” di Venezia.

Nel pomeriggio, in presenza del Professor Gelichi, ordinario di archeologia medievale dell’Università di Venezia e l’Assessore alla cultura Mario Pulcini, sono stati presentati alla cittadinanza i primi risultati della campagna di ricerca svolta nel borgo di Marano. In questa prima fase del progetto, un’equipe di ricercatori, coordinata dalla Dott.ssa Margherita Ferri, si sta concentrando sullo studio topografico del centro di Marano, volto a ricostruire l’evoluzione diacronica dal Basso Medioevo ai giorni nostri. L’indagine si svolgerà, sia dal punto di vista planimetrico, comprendendo l’estensione e formazione di zone dedicate ad attività particolari (artigianali, ecclesiastiche, residenziali, centri del potere) dell’area urbana, delle diverse epoche storiche, sia attraverso uno studio analitico delle murature.

Un’altra equipe coordinata dal Dottor Alessandro Rucco si sta invece interessando a una ricerca geoarcheologica del territorio intorno al torrente Menocchia, per ricavare dati utili a comprendere le caratteristiche geologiche di Cupra durante il corso della storia.

Grande entusiasmo da parte dell’Amministrazione, sia per la portata dei risultati sia, soprattutto, dei metodi e degli strumenti che si intendono utilizzare e che potrebbero portare Cupra Marittima ad avere una visibilità ed un consenso a livello scientifico, anche al di fuori di un contesto regionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 272 volte, 1 oggi)