SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito una nota stampa del gruppo Articolo 1 – Mdp di San Benedetto.

Si è  svolta ieri sera 9 ottobre nella sede di San Benedetto del Tronto, l’assemblea degli iscritti di Articolo Uno Mdp della provincia di Ascoli Piceno. Un’assemblea affollata e vivace introdotta  da una relazione del Coordinatore provinciale, pro tempore, Paolo Perazzoli. I temi proposti e discussi hanno trovato una sintesi in un documento programmatico sui temi della legge elettorale in discussione, del lavoro, della Sanità,  delle migrazioni, della necessità  di fare proposte concrete e radicalmente innovative rispetto alle scelte fatte dell’attuale classe dirigente del nostro Pese in vista dell’incontro nazionale previsto per il 19 Novembre.

Ogni tema discusso è  stato oggetto di proposte operative sia sul piano nazionale sia su quello locale. In particolare:

  • la cura del territorio come azione concreta non solo per mettere in sicurezza i cittadini ma soprattutto al fine di far ripartire il lavoro su un territorio che vede la sua fragilità nei dissesti  idrogeologici e ambientali così  come  in una urbanizzazione storica  e diffusa;  caratteristiche italiane che se da un lato possono trasformarsi, come ben sappiamo da decenni, in drammatiche e costosissime emergenze, dall’altro possono divenire un’opportunità di rilancio e di crescita in un Paese che riconosce se stesso attraverso la cura della sua ricchezza ambientale e storica unica al mondo.
  • La necessità di intervenire subito,  con cospicui finanziamenti, nel campo della Sanità per riequilibrare un welfare  che ha visto in questi anni un drammatico aumento delle diseguaglianze sociali proprio nell’ambito dei costi delle cure e nella diseguale distribuzione delle eccellenze sanitarie ( particolarmente evidente  nella nostra Regione dove la distribuzione dei servizi sanitari non coincide con l’effettiva necessità dei territori e in particolare del sud delle Marche)
  • La condivisione con la Consigliera di Articolo Uno MDP  Flavia Mandrelli di tutte le azioni e gli interventi in merito alle scelte dell’Amministrazione comunale (la  Piscina che deve rimanere un bene pubblico in quanto “servizio” per la città,  il controllo del lavoro svolto dalla società  Picenambiente  con una particolare attenzione alla pulizia della città,  alla pulizia dei corsi d’acqua,  dei tombini ecc. La messa in sicurezza del territorio con le azioni di controllo dello stato dell’alveo del fiume Tronto) per i quali si sta costituendo il gruppo comunale di MDP che avrà anche il compito di incontrare i cittadini nei vari quartieri della nostra città.  

Decisione  unanime è stata quella di sostenere con convinzione le scelte dei parlamentari di Mdp  sulla legge finanziaria così  come la netta contrarietà a votare una  legge elettorale palesemente anti democratica. L’assemblea ha infine deciso di individuare ed eleggere al più presto i coordinatori territoriali al fine di un più  efficace funzionamento dell’azione politica e organizzativa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 171 volte, 1 oggi)