SIENA – Al Festival Fotografico Diaframmi Chiusi, a Chiusi in provincia di Siena, hanno partecipato oltre 2 mila foto provenienti da tutto il mondo. Oltre 60 fotografi intervenuti da tutta Italia.

Terza edizione ricca di novità ed importanti conferme. Cinque giorni di full immersion in un cui il centro storico di Chiusi si pone il prestigioso obiettivo di diventare “l’epicentro” della fotografia e importante punto di riferimento per tutti gli appassionati del settore, offrendo un programma ricco di interessanti esposizioni, letture portfolio, conversazioni con autori, presentazioni editoriali, lezioni, laboratori pratici, eventi a tema e molto altro ancora.

La cerimonia è avvenuta il 7 ottobre nella splendida città di Chiusi con premiazione della seconda itinerante Diaframmii Awards 2017, il percorso attraverso nove location suggestive nel centro storico: dalla Cisterna Etrusca e Cattedrale di San Seondiano Orto Vescovile con degustazione Vino VitesenzaFine, Museo Civico, La Città Sotterranea, Cantina Ristorante Zaira con aperitivo, Chiostro di San Francesco, Palazzo delle Logge, Museo Nazionale Etrusco, Sala Conferenze Teatro P.Mascagni, in ognuna una o piu premiazioni delle categorie.

Il fotografo sambenedettese Alberto Cicchini, atteso come finalista, si aggiudica il terzo posto nella categoria Storyboard con cinque immagini del suo reportage Earthquake center italy. Per Alberto un altro prestigioso riconoscimento per il lavoro svolto in quelle dure ore di tragedia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 109 volte, 1 oggi)