SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un turnover “ragionato”, ecco quello che potrebbe varare domani contro il Santarcangelo (inizio ore 18 e 30) Francesco Moriero. Lo stesso tecnico lo ha più o meno confessato in sala stampa dicendo che potrebbe cambiare “più di qualcosa” visto che i suoi hanno messo in piedi un bel tour de force negli ultimi 17 giorni, quando hanno incontrato, in serie, Fermana, Padova, Reggiana e Mestre, praticamente una partita ogni quattro giorni. Non di certo roba da lavoro in miniera ma comunque un motivo, per l’allenatore, per andare a pescare dalla lunga panchina a disposizione e prevenire sovraccarichi.

In difesa potrebbe non cambiare nulla (a parte Miceli al posto dell’infortunato Conson) anche se, scelte più offensive davanti (magari Di Massimo?) potrebbero far tornare in auge Simone Mattia, più di “copertura” rispetto a Rapisarda e autore di buone prestazioni quando è stato pescato dal mazzo come jolly utilizzabile sulla destra. A centrocampo potrebbe riposare uno dei tre titolari di Portogruaro, forse Gelonese che i 90 minuti contro il Mestre se li è fatti tutti, favorendo il reinserimento di Bove che prima di Reggio ci aveva lasciato con belle promesse e premesse. Davanti Miracoli non si tocca al momento, mentre forse le sorprese più grosse potrebbero riservarle le fasce con Valente che scalpita e che potrebbe essere preferito a Esposito e con Di Massimo che, forse, potrebbe essere l’arma veloce nell’arsenale rossoblu utile ad attaccare gli spazi che l’allegra difesa romagnola tende a lasciare (ben 17 gol subiti finora per i gialloblu, la peggior difesa dell’intera C).

Il Santarcangelo dalla parte sua potrebbe anche confermare l’11 che è sceso in campo e ha strappato un pareggio e buone impressioni alla Reggiana (i granata hanno acciuffato il pari su un rigore che in molti hanno definito dubbio). E allora ci saranno i vari Bastianoni, Bondioli, Toninelli, tutte conoscenze dello scorso anno; e magari pure Daniele Dalla Bona che a Santarcangelo si fece ipnotizzare da Aridità, capace di respingergli un penalty  lo scorso dicembre. Davanti, infine, Angelini potrebbe far giocare un sambenedettese come Gianmarco Piccioni, figlio dell’ex allenatore rossoblu Enrico, che quest’anno ha finora collezionato 5 presenze e una rete con i gialloblu.

Possibili formazioni:

 

Samb (4-3-3) All.: Francesco Moriero

Aridità

(Mattia)Rapisarda Miceli Patti Tomi

Vallocchia Bacinovic Bove

(Di Massimo) Troianiello Valente

Miracoli

 

Santarcangelo (4-2-3-1) All.: Giuseppe Angelini

Bastianoni

Toninelli Briganti Bondioli Cagnano

Gaiola Obeng

Bussaglia Moroni Broli

 Piccioni 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.378 volte, 1 oggi)