CUPRA MARITTIMA – Soddisfazione espressa dal Meet Up di Cupra Marittima per un “progetto organico” riguardante il torrente Menocchia. Di seguito la nota stampa.

Stamattina, su sollecitazione del nostro consigliere regionale Peppe Giorgini, il Genio Civile della Regione Marche ha effettuato un sopralluogo completo della Menocchia a partire dalla foce nel nostro Comune per risalire fino a Montefiore dell’Aso.

Con gli ingegneri Stefano Babini, Goffredo e Barbieri e l’architetto Emidio Cinesi abbiamo accompagnato i due tecnici, il geologo Ugo Cittadini e l’ingegner Morrovalle, incaricati del progetto definitivo per la sistemazione dell’alveo del fiume Menocchia per cui sono stati stanziati  170 mila euro per il 2017, per un importo complessivo di  900 mila euro in tre anni.

Per il comune di Cupra era presente l’ingegner Montenovo che ha rappresentato le difficoltà di dialogo con l’Arpam in materia di smaltimento della ghiaia e non solo, di cui si farà portavoce durante la Conferenza sui Servizi del prossimo 18 ottobre presso l’Aula Consiliare di Cupra.

La problematica è complessa, ma i numerosi interventi effettuati finora sono stati svolti quasi sempre sull’onda emergenziale col prevalere, a livello locale, dei  personalismi sul bene comune, senza risolvere la causa dei problemi e con grande spreco di denaro pubblico.

Oggi sembra che finalmente sia avvenuta l’inversione di tendenza, perché si è data la possibilità di esprimersi ai cittadini coinvolti in prima persona e i tecnici hanno parlato in termini di programmazione degli interventi e prevenzione.

Questo è lo stile del M5S. Mettere al primo posto gli interessi dei cittadini e la difesa del territorio, per rimediare agli interventi sconsiderati dell’uomo che sono quasi sempre all’origine dei disastri della natura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 434 volte, 1 oggi)