MONTEPRANDONE – Dopo i casi di Porto d’Ascoli e Corropoli, altro episodio criminale nella notte tra il 4 e 5 ottobre in una località della provincia di Ascoli Piceno.

A Centobuchi, in via dei Tigli, ignoti sono penetrati all’interno del locale “Caffè Divino”. I ladri hanno messo a soqquadro la struttura ma, a quanto affermato dalla titolare a Riviera Oggi, non hanno portato via nulla di valore.

La responsabile si è accorta del fattaccio all’apertura e ha allertato i carabinieri. La struttura, che fino ad oggi non aveva subito furti o tentativi, non ha il sistema di videosorveglianza ma gli inquirenti puntano a controllare le telecamere presenti nell’area. I militari stanno cercando di comprendere se esiste un collegamento con i fatti di Porto d’Ascoli e Corropoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.373 volte, 1 oggi)