TERAMO – Nella mattinata del 3 ottobre gli agenti del Commissariato di Atri nel Teramano, hanno dato esecuzione ad un ordine di  carcerazione (emesso, in data 29 settembre)  a carico di un 50enne di Pescara dalla  Procura di Cagliari poiché responsabile di violazione degli obblighi di assistenza familiare (reato commesso in Sardegna fino al maggio 2009)

L’uomo si era “di fatto”  reso irreperibile, cambiando spesso domicilio per non essere rintracciato ma, essendo noto ai poliziotti del Commissariato per i suoi precedenti in materia di reati contro il patrimonio,  è stato notato nelle  prime ore del mattino aggirarsi nei pressi di un distributore di carburanti sulla Statale 16 vicino a Pineto. Prontamente bloccato, è stato poi condotto presso il Carcere di  Castrogno.

Per effetto della sentenza di  condanna il 50enne dovrà scontare la pena di 3 mesi  di reclusione, oltre al pagamento della multa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 504 volte, 1 oggi)