CUPRA MARITTIMA – A partire dal 2 ottobre è iniziata a Cupra Marittima un’importantissima  campagna di ricerca archeologica che riguarderà il borgo di Marano.

Da domenica, infatti, il Comune di Cupra Marittima ospita presso i locali della  foresteria  del Parco Archeologico un’equipe del Professor Gelichi, ordinario di Archeologia Medievale dell’Università “ Ca’Foscari” di Venezia. Il progetto  di durata quinquennale si prefigge l’obiettivo di far luce su uno degli aspetti meno indagati del territorio cuprense, ovvero quello Medievale, cercando di instaurare un nuovo rapporto tra la cittadinanza e il suo passato, inteso come ricostruzione narrativa della sua storia e la relativa valorizzazione.

Gli studenti, coordinati dalla Dottoressa Margherita Ferri, rimarranno a Cupra fino alla metà del mese di ottobre e presenteranno in una assemblea pubblica il lavoro svolto e la progettualità  prevista per la realizzazione del progetto. Grande soddisfazione per questa importante collaborazione, con una delle Università più prestigiose del nostro  territorio, è stata espressa dall’Assessore alla Cultura Mario Pulcini, il quale afferma: “Questo progetto ci permetterà di completare gli studi sul nostro territorio, andando a far luce anche sugli aspetti medievali, finora  poco indagati,inoltre riteniamo che la ricostruzione del passato sia un passaggio socialmente condiviso e dunque fondamentale per la crescita culturale del nostro paese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 366 volte, 1 oggi)