SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande successo organizzativo e di pubblico in occasione della Finale Nazionale Adriatico dei Campionati di Società della categoria Allievi/e , primo grande evento di Atletica Leggera di rilevanza nazionale ospitato nel nuovo impianto rivierasco, organizzato in collaborazione con la Fidal nazionale, che ha visto la partecipazione di 23 team provenienti dalla Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo e Puglia tra i quali, a livello femminile, anche la Collection Atletica Sambenedettese.

Le due giornate sono state un vero e proprio tripudio di agonismo e di festa , in uno splendido impianto baciato da sole ed hanno visto la presenza di numerose cariche istituzionali giunte a San Benedetto per ammirare da vicino i protagonisti della finale.

In primis il Sindaco Pasqualino Piunti che ha potuto premiare ed ammirare l’ètoile di casa Emma Silvestri che si è aggiudicata la gara dei 400 metri ad ostacoli con 1’02”78 dopo essere giunta seconda nei nei 400 metri con 57”95, dietro alla campionessa italiana Elisabetta Vandi dell’Avis Macerata che si è aggiudicata la gara con 55”73.

Presenti anche l’Assessore allo sport Pierluigi Tassotti, il membro del direttivo nazionale del Coni Fabio Sturani, il Presidente del Coni Marchigiano Fabio Luna, il Maestro di sport e Delegato Provinciale del Coni Armando De Vincentis ed il Presidente della Fidal Marche Giuseppe Scorzoso con alcuni membri del consiglio direttivo.

Le gare hanno proposto un elevatissimo livello tecnico ed hanno visto la clamorosa realizzazione di ben due primati nazionali di categoria: il primo siglato la prima giornata grazie ad una spallata da record per Carmelo Musci, un colosso 16enne pugliese che, grazie a un lancio di 60,52 , ha siglato la migliore prestazione italiana under 18 nel disco, con l’attrezzo da un chilogrammo e mezzo, migliorando un limite nazionale che resisteva da sei anni, stabilito con 59,63 da Martin Pilato nel 2011.

Ma il fatto più incredibile è che la domenica mattina, il martello di Giorgio Olivieri è stato ancora da primato italiano. Un doppio record per il non ancora 17enne marchigiano, che incrementa due volte la sua migliore prestazione nazionale under 18 fino a 77,53 nel sesto e ultimo lancio con l’attrezzo di categoria da 5 kg dopo averlo già ritoccato con 76,60 al quinto turno. Il giovane portacolori del Team Atletica Marche arriva così a un progresso di un metro esatto rispetto al 76,53 ottenuto sulla stessa magica pedana sambenedettese il 17 settembre, quando si era impadronito del limite italiano di categoria.

Ottime prestazioni da parte delle Allieve della Collection che, oltre alle citate prestazioni della Silvestri , si sono ben distinte con il secondo posto nel salto in alto di Arianna Falasca Zamponi che si è piazzata anche quarta nel giavellotto, l’ottima terza piazza negli 800 metri per Lara Prosperi con il suo nuovo personale di 2’27”85, mentre Micol Cojocaru , Alessia Mariani e Giorgia Amatucci sono arrivate quarte rispettivamente nel lancio del disco, nel getto del peso e nei 2000 metri siepi.

Infine da segnalare l’exploit della campionessa mondiale di pattinaggio Anais Pedroni che si è cimentata nei 1500 metri senza una preparazione specifica, giungendo quinta con l’ottimo tempo di 5’13”22.

A livello di classifica, la Collection Atletica Sambenedettese aveva conquistato un eccellente quarto posto vanificato purtroppo da una discutibile squalifica della staffetta 4 x 400 per un presunto cambio irregolare che ha relegato le Orange ad un comunque onorevole settimo posto.

Ad ogni modo la Collection ha ottenuto una vera e propria consacrazione per l’eccellente livello espresso a livello organizzativo apprezzato moltissimo dalla totalità dei dirigenti e tecnici di tutte le società partecipanti che sono rimasti favorevolmente colpiti dall’operosità ed efficienza dello staff costituito da genitori, atleti ed appassionati e dall’estrema funzionalità dell’impianto che si candida pertanto ad ospitare , in futuro, nuovi ed ancor più importanti eventi nazionali dell’Atletica Leggera.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 259 volte, 1 oggi)