SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Operazioe delle Forze dell’Ordine.

Nelle ultime settimane personale del Commissariato di Polizia di San Benedetto del Tronto ha compiuto complesse indagini a seguito di denunce di furti di ciclomotori e biciclette avvenuti in centro e nei comuni limitrofi ai danni di ignari cittadini.

L’acquisizione ed accurata analisi di filmati estrapolati dai circuiti di videosorveglianza dislocati in città e l’incessante attività info-investigativa svolta da personale della locale Squadra di Polizia Giudiziaria hanno consentito di identificare un pregiudicato di 19 anni, nazionalità italiana, indagato per duplice ricettazione di un ciclomotore Malaguti F12, oggetto di furto consumato il 10 settembre a Tortoreto.

Il mezzo è stato rinvenuto dagli agenti nella zona industriale di Centobuchi e di una bicicletta elettrica nuova del valore di 1500 euro e sottratta nelle pertinenze dell’ospedale civile di San Benedetto del Tronto lo scorso 19 Settembre.

Nel corso delle indagini emergevano elementi univoci e concordanti sulla responsabilità del medesimo soggetto per il furto, mediante rottura del blocco accensione, di un ulteriore ciclomotore marca Aprilia modello Scarabeo, seminuovo, asportato lo scorso 11 settembre a Centobuchi e rinvenuto dalla Polizia il 13 settembre in  via Calatafimi a San Benedetto del Tronto.

Le risultanze delle indagini esperite venivano compendiate in un’articolata informativa di reato con la quale il giovane autore veniva denunciato alla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.804 volte, 1 oggi)