ANCONA – Duecentocinquantamila euro vanno a finanziare l’integrazione agevolata di abbonamenti urbani con quelli extraurbani e ferroviari, dedicata agli studenti marchigiani della scuola secondaria.

“La delibera adottata dalla Giunta regionale – informa l’assessore ai Trasporti Angelo Sciapichetti – si inserisce in un’iniziativa da anni portata avanti dalla Regione Marche. Gli studenti pagano soltanto il 25% del costo del titolo di viaggio, le aziende il 50% e la Regione la parte restante. Si tratta di un progetto che riscontra notevole successo, sono infatti 14 mila gli abbonamenti agevolati venduti ad una platea di 5 mila studenti, con un onere complessivo a carico delle casse regionali di 200 mila euro. Abbiamo deciso di ripetere l’iniziativa anche per l’anno 2017/2018, aumentando i fondi disponibili perché vogliamo incentivare la cultura del mezzo pubblico tra i giovani a vantaggio della vivibilità urbana e della salvaguardia dell’ambiente”.

La delibera di Giunta approvata definisce anche i criteri di ripartizione delle risorse disponibili tra le aziende di trasporto aderenti all’iniziativa.

Gli abbonamenti agevolati tramite la delibera approvata sono cumulabili con altre forme di agevolazione stabilite dagli enti locali o dai gestori dei servizi, ad eccezione del Certificato di agevolazione tariffaria della Regione Marche rilasciato dai singoli comuni di residenza (DGR 1012/2017) e dei servizi integrati già operativi, come Trenomarchebus e Picchio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 227 volte, 1 oggi)