GROTTAMMARE – Il prossimo 10 ottobre inizierà a Grottammare presso il Residence “Le Terrazze” una tre giorni di formazione Team Teach promossa da Omphalos Onlus “autismo & famiglie” associazione di genitori marchigiana con sede a Fano ma con attività diffuse sulla Regione Marche.

La proposta è un alta formazione rivolta a tutti gli operatori che prestano servizio in strutture residenziali e contesti ad alto rischio, nonché educatori, psicologi, terapisti della riabilitazione, medici, neuropsichiatri infantili insegnanti, che lavorano con persone con comportamenti problematici, disabilità intellettiva grave, quale il disturbo di spettro autistico,che vedranno protagonista lo specialista britannico Alastair Reid di Team Teach UK il quale guiderà i partecipanti al corso nell’approccio con i pazienti nei momenti più delicati, prima, durante e dopo una crisi: nello specifico, Reid (che ha definito il corso come “i gradini di una scala che solo alla fine ti permettono di salire in cima”) centralizzerà il focus delle lezioni sulla sicurezza del paziente, sul suo metodo di azione, sulle modalità da evitare e sulle necessità di un intervento che risponda a precise esigenze in base alla valutazione del rischio.

La motivazione, la fiducia, l’autostima di ogni singolo paziente, l’autorealizzazione e l’appagamento di ciascuno di loro rappresentano fattori, non solo di prevenzione del rischio, ma di miglioramento del loro approccio nel contesto educativo.

Comunicazione, consapevolezza ed ascolto rappresentano una triade che gioca un ruolo chiave imprescindibile. Ampio spazio sarà dedicato, pertanto, alla riduzione del rischio del paziente: in generale, il personale di strutture socio-sanitarie rappresenta il primo anello della catena nel sostegno al paziente, i partecipanti riceveranno pertanto, durante il corso, un approfondimento sui rischi che potrebbero esserci durante una crisi.

Grazie ad un rapporto di interscambio continuo da parte del docente con la platea si permetterà di recepire quali sono, i “comportamenti problematici” più diffusi, quelli con cui gli operatori si interfacciano quotidianamente e qual’ è la loro tecnica di risoluzione più efficace. E’ auspicio di Omphalos che ha già organizzato una prima edizione dello stesso corso a Fano (PU) nel giugno di quest’anno, che le tre giornate, possano attivare un interscambio di esperienze in base al quale si sviluppi poi l’analisi e la risoluzione.

Attraverso prese e manovre (con il supporto e la traduzione simultanea dell’analista del comportamento BCBA e Team Teach) intermediate tutor dott.ssa Elena Clò o ogni singola spiegazione gli operatori apprenderanno sul campo ogni metodo descritto dal professore: dalla “Piramide dei bisogni di Maslow” ai “Sei stati della crisi”, passando per i Test finali (mantenersi saldi e positivi, mantenere il controllo e gli obiettivi), superando i quali si otterrà una certificazione valida 2 anni.

Il corso rappresenta senza alcun dubbio un fondamentale supporto alla quotidianità degli operatori, un ausilio imprescindibile per l’approccio al contesto educativo del paziente.

Il corso avrà un costo di 350 euro, i pasti dei giorni 11 e 12 ottobre, che verranno consumati all’interno del residence, sono compresi. Esiste inoltre la possibilità di pernottare all’interno della struttura sede del corso a prezzo convenzionato in regime di B&B.

Le due giornate (11 e 12 ottobre), riservate a soli 24 iscritti, saranno precedute dal pomeriggio del 10 ottobre aperto a tutti gratuitamente in cui verranno illustrati diversi aspetti sulla contenzione, l’analisi funzionale ed i comportamenti problema, attraverso gli interventi del dottor Vinicio Alessandroni, responsabile UMEA dell’Area Vasta 5, Ascoli Piceno – San Benedetto del Tronto, della dott.ssa Vera Stoppioni, direttore U.O.C.NPI AOR Marche Nord,  delle dott.sse Valeria Ciacci BCBA e Chiara Tamburini BCBA Psicologhe, ma anche gli aspetti legali e giuridici sui comportamenti del personale, aspetto troppe volte trascurato,  attraverso il supporto dell’ Avv. Giorgio Mataloni dello Studio Mataloni di San Benedetto del Tronto.

Le tre giornate avranno il patrocinio dell’Area Vasta 5 Ascoli Piceno – San Benedetto del Tronto e dei Comuni di Grottammare ed Acquaviva Picena. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 252 volte, 1 oggi)