TORTORETO – Confida i suoi presunti problemi economici a un conoscente, un anziano signore di Tortoreto, e riesce, a più riprese, a farsi consegnare oltre 25mila euro. A finire nei guai è una donna di 69 anni di Tortoreto che è stata denunciata dai carabinieri della locale stazione per truffa e che è stata identificata prima che riuscisse a mettere a segno il colpo grosso: un bonifico da 30mila euro in un’unica soluzione.

La donna, negli ultimi tempi, aveva riallacciato i rapporti di amicizia con un 79enne di Tortoreto e nel giro di poco tempo era riuscita a mettere in atto un vero e proprio raggiro ai suoi danni. Ogni giorno si recava nell’abitazione dell’anziano per confidare i suoi finti problemi economici, raccontando di essere disperata per non riuscire a pagare le bollette, l’affitto e fare la spesa. Le storie raccontate dalla donna hanno fatto breccia nella vittima e il 79enne ha iniziato a consegnarle somme di denaro comprese tra i 1000 e i 2500 euro per un totale di 25mila euro. La truffatrice, visto il buon esito delle richieste, ha tentato nei giorni scorsi il colpo grosso, chiedendo un bonifico di 30mila euro sul suo conto. Non aveva, però, fatto i conti con i carabinieri, che stavano indagando sulla vicenda, e, mentre l’anziano si trovava in banca per effettuare il pagamento, sono intervenuti impedendogli di fare il bonifico.

NERETO I carabinieri della locale stazione, su ordine del tribunale di Teramo, hanno eseguito una misura cautelare nei confronti di un 50enne del posto, responsabile di maltrattamenti in famiglia. L’uomo, da più di un anno, vessava i genitori con comportamenti violenti e continue minacce di morte. Dopo la denuncia presentata dal padre, è arrivato il provvedimento del giudice e Il 50enne è stato ricoverato in un ospedale psichiatrico giudiziario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 429 volte, 1 oggi)