SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comune di San Benedetto ha reso note, tramite pubblicazione in albo pretorio consultabile da tutti, il costo del cartellone estivo. Circa 150 mila euro la spesa totale per organizzare e pubblicizzare gli eventi che hanno caratterizzato l’estate sambenedettese (in mezzo infatti ci sono anche 3900 euro per il materiale pubblicitario e la logistica e 7 mila euro per la promozione turistica).

Tra le spese per i singoli eventi, balza subito all’occhio che la cifra maggiore erogata dalle stanze di Viale De Gasperi è arrivata per l’evento di moda e artigianato locale  “Fashion Mood”, che si è tenuto in Piazza Giorgini il 31 luglio. 23 mila euro in questo caso stanziati dall’Amministrazione per la serata organizzata da Cna che è stata più costosa della mostra trimestrale in Palazzina Azzurra, “Uomo in Mare”(15 mila euro) che può vantare anche l’esposizione  di pezzi di Andy Warhol o Giorgio De Chirico tanto per fare due nomi, mostra che pure è stata oggetto di critiche per la durata e di un’interrogazione del Pd per conoscerne i costi.

Oltre 30 mila euro invece per i concerti come quello di Raphael Gualazzi (18 mila euro), Fabrizio Moro (5mila), James Senese (ancora 5 mila euro) e Pat Metheny (3 mila euro). Gli altri eventi più sponsorizzati dalle casse del Comune sono stati poi il San Beach Comix costato, in primavera, 2500 euro e l’evento Solideo, Popshophia del solstizio d’estate, costato al Comune 5mila euro (a cui probabilmente vanno aggiunti altri 10mila euro, stanziati da un’altra delibera di Giunta, la numero 113 del 22 giugno scorso).

Più contenuta invece la spesa per il Festival Bizzarri, che ha portato personalità del calcio di un certo livello in Riviera e che ha regstrato buone presenze nonostante uno sforzo economico di soli 1500 euro mentre di 10 mila euro è stato il contributo per un altro evento d’arte, l’ex “Scultura Viva” da quest’anno Festival dell’Arte sul Mare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.734 volte, 1 oggi)