SAN BENEDETTO DEL TRONTO-  “Un’idea potrebbe essere investire il denaro della tassa di soggiorno per attivare il servizio di vigilanza in spiaggia antiabusivismo”. L’idea la lancia il sindaco Pasqualino Piunti durante un incontro tenuto nel pomeriggio fra Amministrazione, operatori turistici e associazioni di categoria.

Ricordiamo che il progetto della vigilanza era in cantiere per l’estate 2017  ma è stato abortito a causa della poca propensione degli esercenti a contribuire economicamente alla realizzazione del piano che avrebbe visto impegnate una serie di squadre di “security”. L’amministrazione, che aveva intenzione riproporre il progetto per l’estate 2018 e si è espressa più volte in tal senso anche con i consiglieri Carmine Chiodi e Rosaria Falco (affidatari del piano), forse ha trovato la strada.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 734 volte, 1 oggi)