ALBA ADRIATICA – Sorpreso dai carabinieri con quasi 400 grammi di cocaina in auto. A finire nei guai, è un 50enne di origine napoletana, fermato domenica sera poco dopo l’uscita della casello autostradale di Val Vibrata.

L’uomo si stava immettendo a velocità sostenuta sulla sp259 quando è stato notato da una pattuglia dei carabinieri del reparto operativo di Teramo, che era impegnata in un posto di blocco nella zona. Dall’immediato controllo in banca dati della targa è risultato che l’auto era stata noleggiata in Campania, elemento questo che ha spinto la pattuglia a seguire il mezzo, riuscendo a bloccarlo nei pressi della rotatoria della ss16, grazie anche all’ausilio di una pattuglia del radiomobile di Alba Adriatica giunta a supporto nella zona.

Il 50enne, che stava viaggiando da solo, ha mostrato da subito segni di particolare nervosismo ed è così scattata subito la perquisizione personale che ha permesso di rinvenire, all’interno degli slip del 50enne, un involucro contenente circa 50 grammi di cocaina e che, con ogni probabilità, doveva essere il cosidetto “provino” da far assaggiare ai potenziali acquirenti. La perquisizione è stata estesa poi anche all’autovettura e ha consentito di trovare altri tre involucri di polvere bianca, da circa 100 grammi l’uno, ben occultati nel montante interno del veicolo.

L’importante quantitativo di stupefacente, destinato al mercato della costa teramana, è stato posto sotto sequestro, mentre l’uomo, dopo le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Castrogno a disposizione della magistratura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 639 volte, 1 oggi)