TERAMO – Nella notte appena trascorsa un quarantenne, dimorante in una frazione di Teramo,  si  è reso protagonista di un crescendo di violenze che ha portato al suo arresto da parte degli Agenti della Volante.

Verso mezzanotte l’uomo, dopo aver abbondantemente bevuto alcool, si è presentato in un noto esercizio alimentare aperto tutta la notte in Piazza Garibaldi a Teramo.

Con prepotenza, ha chiesto di mangiare e bere, avviando immotivatamente una serie di pesanti offese nei confronti del titolare.

Non contento, ha asportato alcune lattine di birra dal frigorifero del locale allontanandosi senza pagare.

Uscito, dalla piazza ha lanciato lattine contro la vetrata dapprima, quindi all’indirizzo del proprietario che nel frattempo era uscito e lo stava rincorrendo. Subito dopo, a gran velocità,  si è messo a bordo della sua vettura ed è ripartito.

La Volante è giunta immediatamente dopo la segnalazione al “113”: ne è seguito un inseguimento e, finalmente il fermo del veicolo e dell’uomo prima che potesse causare gravissimi incidente con la sue guida a “ zig-zag”.

Identificato in Questura, risultato gravato da numerosi precedenti penali, è stato arrestato per  rapina impropria e denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza.

Posto a disposizione della Procura, è stato condotto agli arresti domiciliari: oggi in Tribunale per l’udienza di convalida.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 629 volte, 1 oggi)