GROTTAMMARE – La vicenda accaduta il 15 settembre scorso, in cui una ragazza disabile di Grottammare ha ritrovato un biglietto anonimo di insulti, con cui le veniva indebitamente contestata la sosta sull’apposita piazzola per disabili, ha avuto un forte eco sul territorio (clicca QUI per vedere articolo). Pertanto, il Sindaco di Grottammare Enrico Piergallini interviene pubblicamente in difesa della ragazza, ma soprattutto, ne approfitta per segnalare un problema reale di intolleranza, divenuto ormai incontrollabile.

Dichiara Piergallini: “Quest’episodio è l’ennesima dimostrazione del sentimento che ormai invade la gran parte della cittadinanza italiana, che è l’intolleranza, causata dalla rabbia. Oggi si è intolleranti e rabbiosi nei confronti di tutti, nei confronti dei diversi, dei disabili, degli immigrati, di chi è più ricco o più povero; questo porta di conseguenza a essere irrazionali e commettere atti ignobili come quello che ha coinvolto la povera ragazza. Esistono le forze dell’ordine preposte a sanzionare chi commette atti illegittimi, quindi nessuno può ergersi a paladino della giustizia, tantomeno insultare gratuitamente chi ha seri problemi di salute”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.012 volte, 1 oggi)