FERMO – Blitz della Polizia nel pomeriggio dell’11 settembre.

Agenti del Commissariato di Fermo hanno denunciato un 40enne marocchino, residente a Fermo, per ricettazione.

In quel giorno era stato rubato un furgone parcheggiato poco prima dal proprietario in un parcheggio del quartiere Santa Petronilla di Fermo.

Il proprietario  del mezzo, nel recarsi in Commissariato per sporgere la denuncia, ha incrociato il suo furgone che nell’occasione era condotto da un giovane. La persona ha descritto in maniera doviziosa il ragazzo alla guida ai poliziotti.

Aveva inizialmente provato a fermare da solo il mezzo senza però riuscirci dato che il conducente si era dato alla immediata fuga. 

Gli agenti, dopo l’identikit, hanno compreso che poteva trattarsi di una “vecchia conoscenza”. L’album fotografico ha confermato l’ipotesi: il proprietario del furgone ha riconosciuto in una foto il conducente, noto alle Forze dell’Ordine per altri reati.

Inevitabile la denuncia per ricettazione nei confronti del 40enne. Il furgone è stato poi, in seguito, ritrovato al centro. All’interno del veicolo mancavano alcuni attrezzi di lavoro. E’ stato ritrovato, però, un compressore a motore non appartenente al proprietario del furgone. Il mezzo è stato ridato al legittimo possessore mentre il compressore è stato sequestrato dalla Polizia.

Ci sono indagini in corso per risalire alla provenienza dell’oggetto e per ritrovare gli altri attrezzi mancanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 484 volte, 1 oggi)