SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con una nota di servizio l’assessorato al Commercio di San Benedetto ricorda che il 30 Settembre scadranno le domande per l’agevolazione per la riduzione della Tari “tassa rifiuti”. La misura, ricordiamo, è parte di un programma triennale di  agevolazioni tributarie per le imprese di nuova costituzione e per quelle attività in cui non sono presenti apparecchi VLT o slot machine e per quelle che sosterranno le spese per l’eliminazione delle barriere architettoniche di cui al D.P.R. 503/1996.

L’agevolazione Tari è già attiva dallo scorso marzo e gli sconti potranno avere un importo massimo di 1000 euro che si aggiungono ad altri 100 euro per ogni dipendente in servizio presso l’attività, con un limite massimo di 5 dipendenti, ed a condizione che l’avvio effettivo dell’attività d’impresa avvenga entro il 30 settembre.

“E’ dovere del mio assessorato, in un periodo di crisi specialmente, trovare soluzioni per l’alleggerimento della pressione fiscale, che penalizza le imprese pregiudicandole la competitività” chiosa Filippo Olivieri. “E’ quindi mia intenzione portare avanti, nel rispetto degli equilibri di bilancio, una politica tributaria più favorevole. Nell’ambito di un percorso che interessi anche il campo sociale ed il benessere della comunità, l’Assessorato alle attività produttive ha previsto nelle linee strategiche di mandato. Nel corrente anno, al fine di contribuire a tali politiche, abbiamo sostenuto, attraverso riduzioni della pressione tributaria relativa alla Tari (tassa rifiuti) le nuove attività che saranno avviate sul territorio comunale o che apriranno una nuova unità locale operativa”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 625 volte, 1 oggi)