SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ stata arrestata una delle due ragazze che nel pomeriggio del 5 settembre erano state sorprese da Elio Core e sua moglie a rubare in casa a Porto d’Ascoli in via Ticino.

Si tratta di una 15enne, nomade, che era entrata nell’abitazione per trafugare 620 euro. Scoperte, si erano date alla fuga e la 15enne aveva tirato addosso alla moglie dell’ex presidente di quartiere l’arnese da scasso utilizzato per il furto.

La donna si era recata in ospedale per una visita medica. Ha riportato una lesione del malleolo: 21 giorni di prognosi.

Le giovani erano state fermate poco dopo il fatto, nei paraggi, e condotte in caserma per accertamenti dai carabinieri di Porto d’Ascoli, allertati da Elio Core.

La 15enne, dopo il fermo, è stata in seguito trasferita al centro di accoglienza di Ancona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.963 volte, 1 oggi)