SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Resta in carcere lo straniero, proveniente dal Nord Africa, sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per tentata violenza sessuale e violazione di domicilio aggravata.

L’uomo, un 30enne del Gambia, è accusato di avere seguito una donna fino all’ingresso del condominio dell’abitazione di San Benedetto, in centro, e poi di avere tentato di entrarle in casa, pronunciando frasi a sfondo sessuale. Lo straniero è stato bloccato poco dopo in viale De Gasperi dalla Polizia, allertata dalla vittima.

Solo grazie alla prontezza di riflessi infatti, la donna quella notte, inseguita dal giovane, era riuscita a raggiungere la porta di casa e a chiudersela alle spalle, mentre l’uomo aveva comunque tentato di entrare.

Le indagini coordinate dal pm Cinzia Piccioni, sono state condotte dalla Squadra Mobile di Ascoli e dagli agenti del commissariato di San Benedetto.

Il giovane è stato riconosciuto dalla donna e identificato anche tramite le analisi delle immagini delle telecamere di sorveglianza. E’ stato interrogato in carcere dal giudice del Tribunale di Ascoli Piceno Rita De Angelis che ha convalidato il fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.786 volte, 1 oggi)