SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Guardia di Finanza di San Benedetto ha messo a segno un colossale sequestro di droga, fermando alla Foce del Tronto ben 2,3 tonnellate di marijuana destinate allo spaccio.

I militari sono riusciti, dopo un lungo appostamento, a intercettare lo scambio proprio mentre l’enorme quantità di droga stava per essere scaricata sulle spiagge della Sentina da un gommone proveniente dall’Albania. Arrestate due persone, un italiano e un albanese, che stavano per caricare la preziosa “merce” su un furgone, carico anche di carburante con cui l’imbarcazione sarebbe dovuta tornare indietro.

I due fornitori sul gommone, invece, sono scappati appena vista la Gdf in azione buttando a mare il resto del carico. I criminali, presumibilmente albanesi, sono stati anche inseguiti da due motovedette che però non sono riuscite a raggiungere l’imbarcazione (molto potente e leggera, che viaggiava a oltre 60 nodi) che si è quindi diretta verso le coste croate.

Per la Guardia di Finanza resta un’operazione storica, probabilmente il più grande sequestro della recente storia della lotta al traffico di stupefacenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 11.625 volte, 1 oggi)