SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella mattinata del 30 agosto si è tenuto un incontro tra i vertici dell’Amministrazione comunale e di Picenambiente spa richiesto dal sindaco Pasqualino Piunti per fare un primo bilancio dell’andamento della stagione estiva dal punto di vista dell’igiene urbana e analizzare le criticità emerse.

Con il sindaco Piunti c’era il funzionario del servizio Ambiente Lanfranco Cameli mentre Picenambiente era rappresentata dal presidente del Cda Catia Talamonti, dal consigliere nominato dal Comune Edoardo Spinozzi e dal direttore Leonardo Collina.

Il Sindaco non ha mancato di evidenziare le diverse pecche registratesi nel servizio, pur concordando che la stagione è stata caratterizzata da una notevole mole di eventi, molti dei quali hanno calamitato l’interesse di pubblico numeroso, che hanno messo a dura prova l’assetto organizzativo della società incaricata di assicurare l’igiene urbana. A questo proposito, verrà a breve costituito un tavolo tecnico, coordinato da un apposito servizio comunale, che avrà il compito di gestire il calendario degli eventi e coinvolgere maggiormente gli organizzatori per assicurare decoro agli spazi pubblici.

Per quanto riguarda marciapiedi e strade, il Sindaco ha ribadito che, se è vero che il lavaggio con i divieti di sosta programmati non è una soluzione percorribile per gli innumerevoli disagi che ciò comporterebbe, è invece possibile programmare una pulizia meccanizzata secondo un programma prestabilito e adeguatamente comunicato che sarà varato nelle prossime settimane. Un’adeguata programmazione, anch’essa da diffondere all’utenza, riguarderà il lavaggio periodico dei cassonetti.

Analogo impegno ha assunto Picenambiente per il lavaggio di marciapiedi e cordoli, soprattutto nel centro cittadino, con l’utilizzo di idropulitrice, e per lo sfalcio dell’erba infestante le strade e i percorsi pedonali, mentre la prossima settimana si procederà a tagliare le erbacce nell’alveo dell’Albula, dalla zona dell’ospedale alla foce.

Si è parlato anche di sanzioni. “Picenambiente ci ha comunicato – dice il Sindaco – che metterà a disposizione ulteriori sistemi di videocontrollo, le cosiddette fototrappole, da installare nei punti dove si ripetono con maggior frequenza episodi di violazione delle regole di corretto conferimento dei rifiuti. Anche in questo caso, comunque, è nostro preciso impegno organizzare un momento di costante confronto tra Picenambiente, servizio comunale Ambiente e Polizia Municipale per organizzare una sistematica attività di controllo che comprenderà anche un inasprimento delle sanzioni attualmente applicabili”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 833 volte, 1 oggi)