FERMO- una donna ritrova in cantina due ordigni inesplosi risalenti al secolo scorso. Stava mettendo in ordine la cantina quando si è ritrovata tra le mani due cimeli decisamente pericolosi, dal momento che sarebbero potuti esplodere.

Si tratta di due bombe da mortaio, i Carabinieri ne stanno analizzando ancora le caratteristiche per comprenderne l’origine e la provenienza.

Dopo aver dato notizia alle Autorità competenti, sono stati chiamati gli artificieri dell’Arma, che hanno provveduto a mettere in sicurezza gli ordigni, rimuovendoli e disinnescandoli con una mini-detonazione avvenuta in campagna, in un luogo isolato e lontano dalle abitazioni. Gli ordigni si sono rivelati in seguito totalemente inerti e privi di materiale esplosivo.
I Carabinieri ricordano ai cittadini che, nonostante siano state effettuate opere di bonifica in pianura e sulle montagne, non è raro trovare ancora qualche residuato bellico. Esortano inoltre ad avvisare immediatamente le autorità qualora venissero trovati ordigni simili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 735 volte, 1 oggi)