SAN BENEDETTO DEL TRONTO – AGGIORNAMENTO: Già nel pomeriggio l’interrogazione è stata inserita nell’ordine del giorno dell’assise di sabato e quindi troverà discussione in aula.

Il “Cocktail Summer Festival”, evento incentrato sulle bevande alcoliche in corso in piazza Giorgini, ha mobilitato la città, e per motivi diversi: si va dall’aspetto della paventata “concorrenza sleale” che qualche barista ha sollevato alle più tipiche critiche politico-organizzative arrivate da qualche frangia dell’opposizione. Adesso però arriva anche un’interrogazione “urgente” presentata dal consigliere Pd Tonino Capriotti che, nelle intenzioni dovrebbe essere discussa in consiglio sabato prossimo ma che, da articolo 41 (comma 6) del regolamento della stessa assise dovrà passare per il vaglio del presidente Giovanni Chiarini, altrimenti la discussione dovrà essere rimandata alla prossima riunione.

Il democratico si sofferma su ragioni prettamente tecniche. Per Capriotti infatti la manifestazione andrebbe a “cozzare” con le linee guida sul consumo di alcool contenute in una delibera do Giunta(Gaspari) del 2008 oltre che con l’ordinanza anti-alcol firmata dallo stesso Piunti a inizio estate. Di seguito il testo integrale del quesito.

“Sig. Sindaco

Con la delibera nr. 91 del 31/05/17 la Giunta ha approvato il cartellone estivo prevedendo per i giorni 23 e 24 agosto , in piazza Giorgini , la manifestazione “ COCKTAIL SUMMER FESTIVAL “ concedendo il patrocinio ed occupazione gratuita del suolo pubblico.

Considerato

che:
la G.M. con la delibera nr. 340 del 16/12/2008 ha impartito le “ linee guida in ordine al consumo di alcol in occasione di eventi culturali, sportivi e di promozione sociale sostenuti dall’Amministrazione comunale “ che qui di seguito si riportano :
Gli eventi culturali, sportivi e di promozione sociale sostenuti dall’Amministrazione comunale devono concorrere alla tutela del benessere, della salute e della sicurezza dei cittadini, con un atteggiamento di responsabilità rispetto al consumo di alcol sia da parte dei promotori che da parte dei fruitori degli eventi stessi.
I promotori dovranno pertanto rispettare le seguenti linee di comportamento:
 porre particolare attenzione alla denominazione della manifestazione, senza fare ricorso a termini, locuzioni che richiamino il consumo/abuso di prodotti alcolici o altre sostanze (esempio: festa della birra, festa del vino, ecc.) e alla scelta di eventuali sponsor, cui va applicato lo stesso criterio;
 non somministrare bevande superalcoliche, fatti salvi gli eventi che prevedono cene a tema con prenotazione, nelle quali la somministrazione di superalcolici è parte integrante e a completamento del menù tematico; in questi casi, la somministrazione di bevande superalcoliche non può comunque avvenire dopo le ore 24.00;
 sospendere la somministrazione e la vendita di bevande alcoliche un’ora prima della chiusura dell’evento e comunque non oltre le ore 1.00 del giorno successivo;
 stabilire il prezzo di vendita delle bevande alcoliche in misura non inferiore a quello normalmente praticato dai pubblici esercizi, allo scopo di limitarne la quantità consumata;
 provvedere che all’uscita della manifestazione sia possibile effettuare, in maniera volontaria, la rilevazione del tasso alcolemico;
 individuare una giornata/serata “alcol free”, nel caso di manifestazioni di più giorni;
 diffondere, durante la realizzazione dell’evento, materiale pubblicitario fornito dall’Amministrazione comunale o, comunque, concordato con l’Amministrazione comunale, sul consumo pericoloso di alcol.

la sua ordinanza nr. 19 del 29/06/2017 ad oggetto : “………………disciplina di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche nell’ambito di alcune aree delimitate della citta “ tra l’altro prevede :
“ è altresì vietato dalle ore 24:00 alle 06:00, il consumo di bevande alcoliche nelle aree pubbliche o aperte al pubblico, ricadenti degli ambiti territoriali indicati nella presente ordinanza “

Il regolamento “ per l’utilizzo delle superfici e delle arre pubbliche “ all’art. 24 – riduzione e gratuità dell’occupazione prevede :
“ In occasione di eventi di particolare rilevanza pubblica o nell’ambito di manifestazioni patrocitate dall’ Amministrazione Comunale, il Sindaco o l’Assessore competente, può conferire indirizzi per una riduzione della tassa dovuta per l’occupazione del suolo pubblico o la gratuità dell’autorizzazione

 

chiede
Condivide la delibera Giunta Comunale nr. 340 del 16/12/2008 e ritiene che l’atto di indirizzo contenuto nella citata delibera sia ancora in vigore ?

L’evento denominato “ Cocktail summer festival “ va in contrasto con le linee guida impartite con la citata deliberà nr. 340/08 ?

Ritiene che l’evento denominato “ Cocktail summer festival “ rientri nelle fattispecie previste all’art.24 del regolamento per l’utilizzo delle superfici e delle aree pubbliche ?

San Benedetto del Tronto lì 23 agosto ’17”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.061 volte, 1 oggi)