ALBA ADRIATICA – Proseguono incessanti i controlli disposti dal questore di Teramo lungo tutta la costa teramana.

Nei giorni scorsi, durante una specifica operazione volta ad arginare il dilagante fenomeno dell’abusivismo commerciale sulle spiagge di Alba Adriatica, è stato denunciato un cittadino bengalese. L’uomo, trovato privo di documenti, aveva dichiarato false generalità agli agenti. Condotto in questura per gli accertamenti del caso, il bengalese è risultato non in regola con il permesso di soggiorno ed è stato quindi espulso dal territorio nazionale.

Nella giornata di ieri, invece, nel corso di servizi di prevenzione e controllo del territorio, una volante della polizia ha fermato tre cittadini nigeriani.

Uno di loro, W.I, di 30 anni, alla vista dei poliziotti ha gettato qualcosa a terra. Una mossa che non è passata, però, inosservata agli agenti che hanno prontamente bloccato i tre recuperando un calzino contenente circa 10 grammi di marijuana. Dalla successiva perquisizione personale, addosso a un altro dei tre, O.O di 23 anni, sono stati trovati altri 9 grammi di “maria”, oltre a 400 euro in contanti, il tutto è stato sottoposto a sequestro. I due nigeriani, con regolare permesso di soggiorno, sono stati, invece, denunciati a piede libero per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 298 volte, 1 oggi)