SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di scena uno tra i più antichi premi letterari italiani. Vincitori della 34esima edizione del “Riviera delle Palme” di San Benedetto del Tronto sono per la narrativa Giuseppe Sgarbi con l’opera “Lei mi parla ancora” (Skira) e per la saggistica Elido Fazi con “La bellezza di esistere” (Fazi Editore). La cerimonia di premiazione aperta al pubblico, con intervento dei vincitori, si terrà sabato primo settembre alle ore 18 presso la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto.

Il Premio Nazionale Riviera delle Palme – afferma Leo Bollettini (nella foto), presidente del Circolo culturale “Riviera delle Palme” – fortemente voluto 34 anni orsono dal compianto fondatore Giuseppe Lupi, ha avuto il merito di innalzare la qualità della diffusione della buona lettura e coinvolgere i giovani. Questo Premio che si svolge a San Benedetto del Tronto è uno degli storici premi letterari italiani.

Premiazione e cerimonia aperta al pubblico con intervento di Vittorio Sgarbi, quale accompagnatore del padre Giuseppe Sgarbi alla premiazione. Il riconoscimento intende valorizzare la letteratura in edizione economica: le cinquine sottoposte alla votazione sono state sottoposte a finale votazione assembleare.

Nei prossimi giorni comunicheremo altre novità e specifiche via stampa o attraverso il nostro sito: www.circolorivieradelle palme.com ”.

Da segnalare il meccanismo di coinvolgimento popolare di questo premio – commenta Edmondo Panaioli, segretario del “Riviera delle Palme” che si rifà all’idea originaria del nostro Circolo culturale, nato nel 1982 su iniziativa del professor Giuseppe Lupi, per diffondere la lettura (e di qui l’idea di premiare libri economici) in particolare tra i giovani ma anche tra la popolazione grazie alla diffusa distribuzione di libri effettuata durante le fasi selettive. Lo scorso anno, in concomitanza della cerimonia di premiazione, abbiamo coinvolto i premiati in incontri con gli studenti dell’Istituto Alberghiero e Liceo Scientifico; eventi, questi, che hanno riscosso grande apprezzamento ed interesse da parte degli studenti e corpo docente. Quest’anno, purtroppo, non siamo riusciti a replicare lo stesso format, ma ci riproponiamo di farlo nei prossimi eventi che organizzeremo.

Le due cinquine erano così costituite, per la narrativa: Giuseppe Sgarbi “Lei mi parla ancora” (Skira); Maurizio De Giovanni “Pane” (Einaudi); Andrea Camilleri “L’altro capo del Filo” (Sellerio); Eric Van Lustbader “Enigma Bourne” (Rizzoli); Nora Venturini “L’ora di punta” (Mondadori)- e per la saggistica: Elido Fazi “La bellezza di esistere” (Fazi Editore); Aldo Cazzullo “L’intervista” (Mondadori); Maurizio Molinari “Il ritorno delle tribù” (Rizzoli); Giulia Bongiorno “Le donne corrono da sole (Rizzoli); Alberto Negri “Il musulmano errante” (Rosenberg e Sellier).

Tra i vincitori delle passate edizioni del premio, segnaliamo, per la narrativa: Giorgio Bassani, Alberto Asor Rosa, Domenico Starnone, Nantas Salvalaggio, Roberto Pazzi, Niccolò Ammaniti, Mauro Mazza, Sebastiano Vassalli, Mariapia Veladiano, Umberto Eco, Susanna Tamaro, Giuseppe Pontiggia, Nico Orengo, Fulvio Tomizza, Marcello Fois, Marco Lodoli; per la saggistica: Arrigo Levi, Virginio Rognoni, Salvatore Settis, Gaspare Barbiellini Amidei, Antonino Zichichi, Raffaele La Capria, Ernesto Galli Della Loggia, Piero Ottone, Giorgio Ruffolo, Luciano Canfora, Marcello Veneziani, Sergio Rizzo, Gianrico e Francesco Carofiglio, Vito Mancuso, ed infine nel 2016 per l’edizione Saggio d’Arte Gualtiero Marchesi.

Per informazioni: tel/fax 0735.59.38.18 (17,30 19,30 lun. mer. ven.) oppure cell. 347.30.79.158.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 601 volte, 1 oggi)