TORTORETO – Traffico bloccato sulla A14 tra Val Vibrata e Giulianova per un incidente che ha visto coinvolti un mezzo pesante e un’auto. Si registrano, al momento, 5 km di coda in direzione Pescara. Sul posto polizia stradale e tutti i mezzi di soccorso.

Aggiornamento ore 11.04: L’incidente sta avendo ripercussioni anche in direzione nord, dove si registrano 3 km di coda, sempre tra Giulianova e Val Vibrata.

Aggiornamento ore 11.23: Per chi è diretto verso sud si consiglia di uscire a Val Vibrata con rientro in autostrada a Giulianova. In direzione sud è chiusa l’entrata di Val Vibrata.

Aggiornamento ore 11.30: Sulla A14 Bologna-Taranto tra San Benedetto del Tronto e Giulianova verso Pescara, il traffico non è più bloccato, ma rimonagono i 5 km di coda. Il traffico scorre sulla sola corsia di sorpasso. A causa di questo evento è stata chiusa l’entrata di Val Vibrata verso sud e ci sono ripercussioni anche in direzione nord con 2 km di coda tra Giulianova e Val Vibrata. Per chi è diretto verso sud si consiglia di uscire a Val Vibrata con rientro in autostrada a Giulianova.

Aggiornamento ore 12: Per chi è diretto verso Pescara si consiglia di uscire a San Benedetto del Tronto con rientro in autostrada a Giulianova.

Aggiornamento ore 12.25: A quanto riportato dalla Polizia Autostradale di Pescara Nord un camion che viaggiava in direzione nord ha perso una ruota che è finita nell’altra corsia colpendo un’auto. Morta una ragazza di 31 anni, grave la madre.

Aggiornamento ore 13.15: La situazione sta tornando lentamente alla normalità in A14, rimangono code a tratti tra la costa teramana e ascolana.

Aggiornamento ore 14.30: Secondo una prima ricostruzione della polizia stradale, un tir, che viaggiava nella direzione opposta, per cause ancora da accertare, ha perso un pneumatico posteriore che è finito nell’altra corsia colpendo in pieno una Mercedes su cui stavano viaggiando quattro persone. La gomma impazzita ha sfondato il tetto dell’autovettura e ha ucciso sul colpo Gloria Duranti, 31 anni, avvocato di Salò (provincia di Brescia), che era seduta sul sedile passeggero. Inutili i tempestivi soccorsi e, da quanto si apprende, ci sarebbe una tragedia nella tragedia: la 31enne era incinta e, purtroppo, è morto anche il figlio che portava in grembo da pochi mesi. Sul posto si sono portati immediatamente i vigili del fuoco di Teramo e Nereto, diverse ambulanze del 118, personale di Autostrade per l’Italia e la polizia autostradale di Pescara.

Nell’incidente è rimasta ferita gravemente una donna di 58 anni, madre della giovane vittima, che si trovava sul sedile posteriore, dietro alla figlia. La donna è stata rianimata sul posto dai sanitari prima di essere trasferita in codice rosso, a bordo di un’eliambulanza, all’ospedale Mazzini di Teramo dove si trova ora ricoverata in rianimazione. Le sue condizioni sono giudicate gravi e la prognosi resta riservata. Oltre all’autista del tir, illesi anche il padre della vittima, che era alla guida dell’auto, e il marito.

I quattro stavano viaggiando verso la Puglia dove avrebbero dovuto trascorrere le vacanze estive.

Seguono aggiornamenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 15.428 volte, 1 oggi)