SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Sul tavolo della Politica cittadina, nell’ambito del centrosinistra, si sta giocando una partita a scacchi che nulla ha a che fare con gli interessi della città di San Benedetto. Da una parte il consigliere regionale PD Fabio Urbinati che esalta l’iniziativa “Ittico”, patrocinata e finanziata dalla Regione Marche, dall’altra il gruppo consiliare Pd capitanato dal segretario provinciale Antimo Di Francesco che boccia l’iniziativa” così interviene il consigliere di maggioranza Pierfrancesco Troli sulla querelle, tutta in salsa di pesce e politica, esplosa in questi giorni sul nuovo festival “Ittico”, in scena in centro in questo week-end.

“Viene da chiedersi in quale caos avrebbe gettato la città una classe dirigente Pd, totalmente divisa su tutto, che naviga a vista e peraltro senza una deriva che dia coerenza alle esternazioni fatte a nome del partito” chiosa il consigliere riferendosi a una eventuale vittoria del centrosinistra alle amministrative 2016.

L’ex presidente di quartiere Marina Centro poi, punta il dito sui “pezzi” che il partito ha perso per strada negli ultimi mesi: “Dopo la fuoriuscita di Paolo Perazzoli e Giovanni Gaspari, quantomeno dotati di una qualche capacità di governare il partito, l’attuale Pd è impegnato in una quotidiana guerra fra bande che non fa altro che danneggiare gli interessi della città e dei sambenedettesi” una guerra che per Troli si gioca adesso fra il capogruppo e il consigliere regionale: “Se Urbinati e Di Francesco pensano di trasferire la loro guerra politica per accreditarsi come leader del partito all’interno del Comune, sbagliano di grosso, poiché l’attuale Amministrazione e l’intera cittadinanza respingono con determinazione tale infecondo e maldestro tentativo” ci tiene a precisare l’esponente di maggioranza che lancia un monito finale: “Tengano fuori dai loro dannosi giochi di potere gli interessi della nostra città che ha bisogno di serenità e di una guida sicura come quella che sta dimostrando di essere il Sindaco Pasqualino Piunti.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 610 volte, 1 oggi)