SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di stamane alle ore 11 un bollettino di allerta meteo, valido per tutta la giornata di sabato 12 agosto, tecnicamente un’allerta gialla per temporali senza rischi idrici o idrogeologici.

Dopo i fatti straordinari dello scorso 25 luglio in tutta la Riviera un po’ di apprensione fra le persone sta verosimilmente nascendo, assieme alle prime misure cautelative da parte delle amministrazioni. Il primo a convocare una task force è il sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti che alle 16 e 30 si siederà attorno a un tavolo con Protezione Civile, Ciip, Multi Servizi, PicenAmbiente e l’assessore e il funzionario ai Lavori Pubblici. “L’obiettivo è controllare e evitare le criticità sulle caditoie e i sottopassi” chiosa il primo cittadino.

Occhi aperti anche a Grottammare dove Enrico Piergallini ha invece allertato il Coc (Centro Operativo Comunale) con una “procedura di attenzione scritta”, l’atto che, tecnicamente viene mandato per un’allerta gialla (in caso di allerta rossa i componenti del Coc vengono invece convocati). Sembrerebbe esserci una certa tranquillità dunque a Grottammare anche se moderata e “vigile”, dopo gli eventi “catastrofici” di qualche settimana fa.

“Conviene prepararsi” chiosa infatti il sindaco Piergallini “perché anche l’altra volta c’era allerta gialla. Ecco perché ho avvisato vigili urbani, operatori comunali e Protezione Civile di restare disponibili H24 se il fenomeno temporalesco dovesse risultare più forte del previsto, vogliamo evitare sorprese” chiude.

Il sindaco grottammarese, infine, nella giornata di oggi ha disposto un sopralluogo delle caditoie pressoché su tutto il territorio comunale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.822 volte, 14 oggi)