GROTTAMMARE – Più di 150 persone ad ascoltare i versi del poeta latino Lucrezio sotto le stelle. La grande partecipazione di pubblico all’appuntamento di giovedì 10 luglio ha confermato la vocazione culturale del Bagno della Regina, il “giardino archeologico” recuperato intorno alla cisterna di epoca romana, inaugurato dall’Amministrazione comunale nel mese di maggio.

A dare voce al capolavoro “De Rerum Natura”, il noto attore Giorgio Colangeli, accompagnato dalla voce narrante di Lucilio Santoni.

“E’ accaduto qualcosa di molto importante quest’estate al Bagno della Regina – dichiara il sindaco Enrico Piergallini – In questo luogo infatti abbiamo proposto alla città un modello di sperimentazione culturale denso di significato: la nostra storia, la memoria delle tracce di epoca romana, attraverso l’indagine archeologica, è stata vivificata nel presente, recuperando uno spazio dimenticato, immerso nella natura, capace d’ora in poi di ospitare proposte culturali innovative. Il fatto che il pubblico abbia accettato la sfida e abbia partecipato con fiducia a tutti gli appuntamenti è la dimostrazione che non tutto è perduto”.

Gli appuntamenti non terminano qui: la programmazione del Bagno della Regina si conclude, questa sera, venerdì 11 agosto alle ore 20 con l’incontro conferenza “Archeofood racconti di cucina antica” tenuta dal Prof. Paolo Branconi dell’Università degli studi di Perugia, dedicata al cibo e ai sapori dell’antica Roma.

La rassegna “Voci tra le mura” invece proseguirà presso il Giardino del Castello domenica 13 agosto alle ore 21.30 con il reading “In fin che ‘l mar fu sovra noi richiuso” interpretato dalle attrici e dagli attori del Laboratorio Teatrale Re Nudo. Gli appuntamenti infine si trasferiranno alle Logge di Piazza Peretti, nel cuore del vecchio incasato, per la presentazione dei libri “Poeti in classe” a cura di Evelina De Signoribus (21 Agosto) e “Ultime corrispondenze dal villaggio” di Antonio Alleva (28 agosto).

Tutti gli incontri ad ingresso libero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 795 volte, 1 oggi)