SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Martedì 8 agosto, nelle ore del tramonto, tra i sentieri e la spiaggia della Riserva Sentina, si è svolto uno splendido evento teatrale dal titolo “In una notte così, puoi parlare all’universo” a cura del laboratorio Teatrale Re Nudo, regia di Piergiorgio Cinì.

Un folto e partecipe pubblico di oltre 150 appassionati di teatro e di natura ha assistito alla performance di attori dalle diverse provenienze culturali che emergendo dai più ameni angoli della Riserva hanno recitato testi di Tagore, Cervantes, Lerici, Beckett, Marlowe, Shakespeare, Pessoa, Flaiano, Brecket e Leopardi.

Canti e voci sono soavemente risuonate nell’aria, mescolate al suono del mare. Don Chiscotte e Giulietta, Didi e Gogo, e poi Faust. Tutto è accaduto mentre il sole cedeva il posto alla luna piena.

Gli spettatori hanno partecipato la loro soddisfazione e compiacimento per le opere presentante mentre si realizzava il connubio “perfetto” tra l’ambiente naturale e il fenomeno dell’alternarsi del giorno alla notte.

Nella Riserva avviene per la seconda volta un evento teatrale, nell’estate del 2016 si era svolto un recital sull’aia della fattoria Ferri.

Al termine della serata, il presidente del Comitato d’Indirizzo della Sentina Ruggero Latini ha ringraziato gli artisti e affermato che l’approccio all’ambiente e la conoscenza di un’area protetta così prossima alla città può trovare un importante alleato anche delle diverse forme dell’arte. Insieme alla musica che si esprime nei concerti all’alba, anche il teatro è lì per assolvere al suo ruolo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 275 volte, 1 oggi)