SAN  BENEDETTO DEL TRONTO – Il furto di biciclette è forse il reato più comune e fastidioso che affligge turisti e residenti in Riviera.

Grazie al lavoro d’indagine da parte del personale del Commissariato di San Benedetto del Tronto, il 4 agosto è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria un uomo di 36 anni originario di Lecce che alcuni giorni fa aveva sottratto una bicicletta di notevole valore, posteggiata davanti ad uno degli chalet del lungomare.

Circa venti giorni fa il proprietario della bici aveva sporto denuncia presso il Commissariato di Polizia descrivendo nel dettaglio la bici, del valore di circa 2 mila euro. Aveva posteggiato la bici verso mezzogiorno in una zona frequentatissima, assicurandola con una catena. In un brevissimo lasso di tempo ha constatato che la bicicletta era stata rubata.

I poliziotti hanno effettuato controlli e hanno acquisito le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza dello chalet, sistema oramai presente in tutti gli stabilimenti balneari della zona.

Il lavoro svolto portava all’identificazione dell’autore del furto ed al completo recupero della bicicletta, che veniva restituita al legittimo proprietario.  Infatti, per usare indisturbato la bicicletta rubata ed eludere il riconoscimento da parte del proprietario legittimo, l’autore del furto aveva sostituito alcuni pezzi originali con altri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.847 volte, 1 oggi)