SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ tutto pronto per la finale di Supercoppa Italiana 2017 a San Benedetto.

Si affrontano Happy Car Samb e Viareggio. I rossoblu sono sostenuti da una buonissima presenza di pubblico che ha preparato per l’occasione un’imponente coreografia con palloncini ed “effetti speciali” rossoblu. Non mancano i cori, cantati da tutto l’iimpianto sportivo. La Beach Arena sembra il Riviera delle Palme. In tribuna ci sono Pierluigi Tassotti, Pier Francesco Troli e Valerio Pignotti per l’amministrazione comunale. Presente anche il Ct della Nazionale Italiana di Beach Soccer, il “condor” Agostini.

Tutti uniti per la vittoria. Di fronte, però, c’è Viareggio: un ottimo collettivo che non vorrà fare da vittima sacrificale. Sono quasi le 18 del 3 agosto e le squadre entrano in campo in un’atmosfera magica e piena di adrenalina.

I rossoblu partono fortissimo e infilano un “uno-due” micidiale con Eudin e Palma. Partenza da sogno per i giocatori di mister Oliviero Di Lorenzo trascinati dai tifosi. Ma Viareggio rientra in partita, in maniera abbastanza discutibile, con un tiro libero di Leo Martins. Il primo tempo termina 2 a 1 per l’Happy Car Samb. Partita apertissima a qualsiasi risultato.

Inizia la seconda frazione e in campo fa molto caldo, anche sugli spalti. I giocatori non si risparmiano: Viareggio però trova il pareggio con una prodezza su rovesciata di Marinai. 2 a 2 e Beach Arena momentaneamente “gelata” nonostante le elevate temperature. I rossoblu non si perdono comunque d’animo e tentano di andare nuovamente a rete. Ma purtroppo i bianconeri trovano la terza rete, sempre con Marinai, anche in maniera fortunosa: Viareggio ribalta completamente la situazione. E si porta poco dopo sul doppio vantaggio: 4 a 2 per i bianconeri, rete di Ozu. Secondo tempo “shock” per i ragazzi di mister Oliviero Di Lorenzo. La seconda frazione si conclude in questa maniera nonostante gli attacchi (sterili) dei rossoblu. Serve un’impresa nel terzo tempo.

La terza frazione inizia con un bolide di Lucas che però non trova fortuna. Si cerca disperatamente quella rete che oltre a riaprire la gara, darebbe nuovo entusiasmo anche al pubblico oltre che ai giocatori. Ed infatti arriva il gol di Lucas: 3 a 4 e le speranze si riaccendono. La porta dei toscani è letteralmente presa d’assalto dai calciatori rossoblu. Animi tesi in campo e l’arbitraggio viene molto criticato sugli spalti. E su un’azione un po’ discussa arriva la quinta rete dei bianconeri con Valente: Viareggio allunga nuovamente il vantaggio a +2. Happy Car Samb che si ributta nell’area avversaria ma trova il portiere bianconera in forma straordinaria. Inoltre la squadra rossoblu è anche sfortunata: su tiro libero Lucas coglie un palo clamoroso. I minuti scorrono e sopraggiunge anche la stanchezza per una gara giocata ad alta intensità. A un minuto dalla fine arriva il gol di Lucas, quasi insperato: 4 a 5. I prossimi 60 secondi saranno di fuoco. E infatti qualche secondo dopo arriva il gol di Bruno Novo, il capitano che fa esplodere la Beach Arena: 5 a 5 ed entusiasmo alle stelle. L’impianto sportivo riprende vigore e il pubblico riprende ad incitare i beniamini rossoblu. Il terzo tempo termina in parità e si va al supplementare. Da parte della panchina bianconera proteste contro l’arbitro ma non si capisce bene per cosa. Carica e gioia, invece, nello spazio rossoblu per un’impresa che sembrava davvero impossibile.

Il tempo supplementare è letteralmente bollente: i tifosi sugli spalti ci credono e trasmettono la carica ai calciatori di mister Oliviero Di Lorenzo, i bianconeri sembrano ancora frastornati per la beffa subita nel finale. Eudin sfiora un gol su rovesciata: sarebbe stato un grande gol. Ma Lucas, subito dopo, porta in vantaggio i rossoblu. Beach Arena impazzita di gioia, Happy Car Samb a un passo dal trionfo, 6 a 5 per i calciatori di mister Oliviero Di Lorenzo. Tifosi che urlano “Samba” a più non posso. La partita termina ed è tripudio rossoblu. Invasione festosa di campo per abbracciare giocatori e staff dell’Happy Car Samb.

Una grande gioia: i calciatori hanno dimostrato non solo di avere qualità ma anche una grinta incredibile e una fame implacabile. Viareggio, dopo la sconfitta recente in Coppa Italia (sempre contro i sambenedettesi), soccombe nuovamente. I bianconeri hanno dimostrato di essere una grande squadra ma il cuore dell’Happy Car Samb è stato insuperabile.

Vittoria e trofeo in bacheca che darà ulteriore “sprint” per le finali Scudetto: sognare, a questo punto, è più che lecito.

VIAREGGIO-HAPPY CAR SAMBENEDETTESE 5-6 (1-2; 3-0; 1-3; 0-1)

Viareggio: Carpita, Pacini, Cinquini, marinai, Remedi, Ozu, Barsotti, Gemignani, Valenti, Torres, D’Onofrio, Leo Martins. All. Santini

Samb: Pastore, Di Marco, Eudin, Ietri, Lucas, Palma, bruno Novo, Addarii, Del Mestre, Chiodi. All. Di Lorenzo

Reti: 2’pt Eudin (S), 3’pt Palma (S), 11’pt Leo Martins (V); 1’st Marinai (V), 4’st Marinai (V), 8’st Ozu (V); 1’tt Lucas (S), 5’tt Valenti (V), 12’tt Lucas (S), 12’tt B.Novo (S); 2’et Lucas (S)

Arbitri: Sicurella di Agrigento, Sannino di Napoli e Balacco di Molfetta

Crono: Ditto di Reggio Calabria

Ammoniti: Torres (V), Pastore (S), Leo Martins (V), Palma (S), Remedi (V), Marinai (V)

Albo d’oro Supercoppa di Lega – 2004: Catanzaro; 2005: Cavalieri del Mare; 2006: Catania; 2007: Catania; 2008: Cavalieri del Mare; 2009: Catania; 2010 Milano; 2011 Terracina; 2012 Terracina; 2013 Terracina; 2014 Happy Car Sambenedettese; 2015 Happy Car Sambenedettese; 2016 Catania; 2017 Happy Car Sambenedettese

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.828 volte, 1 oggi)