SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alle prime ore del 3 agosto i carabinieri del Nucleo Radiomobile di San Benedetto e i loro colleghi di Porto d’Ascoli, coordinati dal Tenente Masciarelli, hanno intercettato in via Monte Aquilino un Pick Up (dal valore di 20 mila euro) rubato ad Ascoli probabilmente qualche ora prima.

I due soggetti a bordo trasportavano un generatore, provento di furto, dal valore di 3 mila euro. Rinvenute nel mezzo anche attrezzature dal valore complessivo di 4 mila euro. Il tutto, compreso il mezzo, è stato recuperato.

Uno di loro è riuscito a fuggire mentre l’altro, un 39enne pluripregiudicato di Ascoli, è stato bloccato e arrestato. Dovrà rispondere di furto e danneggiamento (infatti il Pick Up ha riportato alcuni danni che sono sotto la lente degli inquirenti).

E’ possibile un collegamento con l’incendio appiccato vicino alla sede Enel di Ascoli, a Porta Maggiore, in nottata. Indagini in corso per verificare una possibile connessione.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 995 volte, 1 oggi)