MARTINSICURO – Sabato 5 agosto, alle 21.30 presso la Torre Carlo V di Martinsicuro, si svolgerà la cerimonia di premiazione della IX edizione del Premio Letterario Internazionale “Città di Martinsicuro”, organizzato dalla Di Felice Edizioni e dal Comune di Martinsicuro, con l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo, della Fondation Club du Livre au Maroc, dell’Associazione Editori Abruzzesi, dell’Associazione Magnificat e dell’Associazione Il Faro.

Anche quest’anno saranno molte le personalità del mondo della cultura presenti, tra le quali il console generale d’Italia in Argentina Antonio Petrarulo e l’ambasciatrice palestinese a Roma Mai Alkaila. Durante la cerimonia, insieme al traduttore Odeh Amarneh, sarà ospite per il premio speciale alla poesia lo scrittore palestinese Murad Sudani, autore di numerosi libri e, attualmente, Segretario generale del Comitato nazionale Palestinese per l’Istruzione, Cultura e della Scienza e Segretario generale dell’Unione generale degli scrittori palestinesi.

La serata, presentata dalla giornalista Mirella Lelli, vedrà la premiazione dei vincitori delle tre sezioni del concorso, con la lettura delle opere a cura dell’attore Carlo Arrigoni e con l’accompagnamento musicale a cura del pianista Alessandro Olori. Questi i premiati: Sezione poesia verso libero: Loretta Stefoni (1° class.), Maria Rita Massetti (2° class.), Marco Cesare Roi (3° class.), Olga Merli (4° class.); Nando Pietro Tomassoni (5° class.); Sezione poesia in metrica: Luca Zechini (1° class.), Elisabetta Freddi (2° class.), Enrico Parravicini (3° class.); Sezione poesia in vernacolo: Armando Bettozzi (1° class.), Franco Ponseggi (2° class.), Antonietta Galofaro (3° class.); Premio Magnificat a Marinella Paoletti; Premio Il Faro a Enrico Maria Marcelli.

Sarà presente anche la giuria composta da Valeria Di Felice (segretario, senza diritto di voto), Fulvia Marconi (poetessa e critico), Vittorio Verducci (poeta e critico), Giovanna Albi (critico e scrittrice), Ivana Tamoni (poetessa e traduttrice), Anacleta Camaioni (scrittrice).

Massimo Vagnoni, sindaco: «La nona edizione del premio conferma la volontà di proseguire e valorizzare un progetto culturale nato nel 2009 e cresciuto con una risonanza che va al di là della nostra Regione. L’apertura negli anni alla poesia anche di altre nazioni è la dimostrazione che la poesia possa essere un ponte per superare un atteggiamento provincialistico e avviare un dialogo costruttivo tra più culture. Felice di continuare questa collaborazione tra l’amministrazione comunale e la casa editrice Di Felice con la speranza che questa iniziativa possa crescere ancora di più e far conoscere la sua validità a un pubblico sempre più grande.»

Pinuccia Camaioni, vicesindaco e assessore alla cultura: «La cultura, in tutte le sue sfaccettature, ha un ruolo importante per la crescita dell’individuo e di un paese. È importante, però che essa interagisca con la scuola, con il turismo, con la ricerca scientifica e soprattutto con le culture di altri paesi perché si dia veramente inizio ad una crescita globale della società. Io non posso che ringraziare l’editrice Valeria Di Felice che ha messo in atto questo mio pensiero, aprendo ad altre Nazioni, creando un ponte con altre culture, mettendo in atto questo input di globalizzazione culturale. Mi auguro che ci possa essere in futuro una sempre più fattiva collaborazione con l’editrice Di Felice, che ringrazio per l’impegno con il quale ha portato avanti, in questi anni, le tante iniziative culturali sul territorio.»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)