GROTTAMMARE – Anche quest’anno “Cabaret, amoremio!” premia i fedelissimi del Festival. La signora Paola Minnetti, titolare dell’abbonamento “fila 10 posto 16”, farà parte della giuria del concorso per nuovi comici del 33° Festival nazionale dell’umorismo “Cabaret, amoremio!”.

Il sorteggio di un abbonato da invitare a far parte della giuria di qualità è stato introdotto nel 2015 da Enzo Iacchetti e dunque ieri pomeriggio, 1 agosto, il direttore artistico Savino Cesario ha mantenuto l’impegno con il suo predecessore, estraendo l’abbonamento e invitando la titolare ad accettare l’invito della sorte.

“Non mi era mai capitato di fare la giurata – ha commentato la signora Minnetti, turista di Terni – E’ una notizia che ho appreso con grande piacere, anche perché il cabaret è un genere che mi piace molto, sono una spettatrice del festival  da moltissimi anni e quindi sono molto contenta di essere lì e di poter partecipare in maniera così attiva”.

La signora Minnetti parteciperà ai lavori della giuria in qualità di giurato popolare insieme a Guido De Maria (autore, regista televisivo e pubblicitario), Gino Troli (presidente AMAT-Associazione marchigiana attività teatrali), Alessandro Ciarrocchi (presidente dell’associazione Lido degli Aranci, responsabile delle selezioni), Michele Rossi (ideatore del festival).

La commissione dovrà valutare le prove dei sette cabarettisti ammessi alle fasi finali del concorso, che si esibiranno sia venerdì 4 che sabato 5 agosto sul palco del Parco delle Rimembranze. I concorrenti sono stati scelti tra 107 cabarettisti che hanno risposto al bando di selezione e sono stati esaminati nei mesi scorsi dai collaboratori dell’associazione Lido degli Aranci nelle varie sedi del cabaret italiano e sottoposti all’attenzione del direttore artistico Cesario.

Sia venerdì che sabato, avranno 6 minuti per farsi apprezzare dalla giuria e dal pubblico del Festival. Eccoli:

Marco Ferrari, giovanissimo talento del cabaret romano, è un monologhista surreale;

Hermes&Titina, siciliani di Catania,  sono l’unico duo in gara con la mission di descrivere l’amore ai tempi d’oggi;

Laura Marcolini, maceratese, metterà in scena la comicità autentica della sua terra marchigiana con il travolgente personaggio di Parmina;

milanese è Yuri Primavera, giudicato tra le migliori leve del non sense italiano porta a Grottammare il sicinese, ibrido personaggio della società contemporanea;

il livornese Stefano Santomauro ha fatto gavetta al fianco di Paolo Migone e nella quotidianità trova gli spunti per la sua comicità;

Davide Spadolà, monologhista stand up, arriva da Milano, con un carico di riconoscimenti nel panorama umoristico nazionale;

Ruben Spezzati è di Brescia, scoperto come nuovo volto televisivo nella trasmissione “Bulldozzer” di Federica Panicucci;

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 154 volte, 1 oggi)