SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovedì 3 agosto, ospite del Viniles, torna a San Benedetto del Tronto Romolo Bianco, cantante, attore e scrittore, con il suo nuovo spettacolo  Bohèmien, Napoli in strada. Napoli con le sue bellezze e le sue contraddizioni rivive in un recital d’autore. Le storiche melodie partenopee, unite ad una narrativa nuova, sono il letiv motivo di questo spettacolo che chiede alla strada la sua scenografia più suggestiva e per certi versi provocatoria”.

Lontano dalle logiche commerciali e di tendenza, lo scrittore e cantante ricerca, sperimenta, osa, e sceglie il palcoscenico antico del marciapiede come esigenza di libertà espressiva, nel quale poter dare vita “a quella magia rivoluzionaria che è l’arte libera senza padroni e compromessi”. Durante la serata verrà presentato  anche di Iodipiù (Pironti ed.) libro d’esordio dell’artista.

La serata, che inizierà alle 20 con una cenetta a cui seguirà il reciltal di racconti e melodie partenopeee, è organizzata in collaborazione con l’Associazione culturale Rinascenza.

Romolo Bianco è nato a Napoli nel 1983. Attore e cantante, ha esordito giovanissimo con Mario Scarpetta, legandosi quindi alla tradizione del teatro popolare, e in particolar modo al lavoro di recupero delle canzoni classiche napoletane.
Nel 2005 inizia a collaborare con Peppe Lanzetta, portando in scena diversi spettacoli; ricordiamo in questa sede: Ricordo di Domenico Rea (2005), Unicum per Pomigliano (2006), Medea Napoli (2006), L’opera di periferia (2007); al 2010 si data la sua partecipazione allo spettacolo Blackout, di Andrea Manzi, con Mariano Rigillo. Scrive e reinterpreta in chiave postmoderna la maschera di Pulcinella attraverso varie farse come Buona sera per tutte le sere (2008), Prendetelo, questo pazzo è vostro (2011) e L’Italia è tutta una farsa (2012). Ha curato una nota rubrica per il quotidiano «Roma» sulla canzone classica napoletana e ha già al suo attivo un album, Always by Napoli, distribuito in Italia, Germania e Stati Uniti. www.romolobianco.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 115 volte, 1 oggi)