SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Leggi le impressioni dei protagonisti di Samb-Lucchese, finita 2 a 0 al termine dei tempi supplementari. La decidono Tomi su punizione e Di Massimo: show di Esposito.

Franco Fedeli: “La squadra è completamente nuova e qualcuno è fuori forma, il mister ha cercato di mettere dentro una formazione esperta, poi ha cambiato e qualcosa di meglio si è visto. Quest’anno però abbiamo dei rincalzi molto validi e belle soluzioni posso arrivare anche dalla panchina. Qualche correttivo secondo me va fatto a centrocampo. Il risultato? Importante per partire col piede giusto e anche per gli abbonamenti, che non dispiacciono. Ci avviciniamo alla Juventus” scherza il patron.

Giovanni Lopez (tecnico Lucchese): “In questo momento la preparazione conta molto, siamo un po’ pesanti nelle gambe. Abbiamo incontrato una squadra fatta, mentre a noi mancano 3 o 4 elementi. Sono contento della prestazione dei miei ma se devo dirla tutta se c’era una squadra che meritava di vincere eravamo noi. La Samb ha sfruttato nel migliore dei modi un episodio, l’ennesima punizione, non c’è niente da dire.”

Alessio Di Massimo: “Cerco di dare il massimo davanti e coprire in difesa, è chiaro che certi meccanismi vanno migliorati anche con l’aiuto del mister ma sono felice di questo mio pre campionato. Nel primo tempo sentivamo la pesantezza nelle gambe, poi nella ripresa siamo cresciuti e alla fine ai supplementari ci siamo sbloccati con una punizione bellissima. Questa Samb? Credo che il presidente stia costruendo qualcosa di grande, dobbiamo ambire a fare bene.”

Francesco Moriero dà un giudizio, su precisa domanda, sulla prestazione di Miracoli: “Sfido chiunque a fare grandi cose con una settimana di lavoro. Anche Patti, Tomi e molti altri devono ancora lavorare molto, in questo momento la squadra ha 45 minuti di autonomia e ha carichi importanti nelle gambe, vi sfido a vedere i nostri allenamenti, abbiamo lavorato anche stamattina.” Sui miglioramenti da fare: “Dobbiamo crescere nella gestione della palla, stasera abbiamo perso palloni e rischiato anche sul 2 a 0 e non deve succedere.” Sui giocatori: “Per me giocherà sempre chi merita, non guardo in faccia ai nomi e mi baso solo su quello che vedo in allenamento. I ragazzi stasera mi hanno dimostrato di avere cuore”. Sulla gara: “La vittoria la prendo sempre positivamente perché dà fiducia all’ambiente, fa lavorare meglio i calciatori e so che fa felice il presidente, che vuole vincere.” Su Di Massimo: “Deve ancora crescere tantissimo ma da lui mi aspetto tanto perché può davvero fare la differenza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.230 volte, 1 oggi)