MONTEFIORE DELL’ASO – Il processo d’unificazione dell’Italia ebbe un momento fondamentale nel 1861; nello stesso anno esattamente, il 28 luglio furono anche impostati i Regolamenti per l’Unificazione dei Pesi e delle Misure.  Il percorso per l’adozione del regolamento fu duro e complesso un po’ in tutta Italia ed anche a Montefiore dell’Aso, il “verificatore del circordario”, il Sig. Belloni, ebbe le sue belle difficoltà a convincere l’allora Sindaco Luigi De Scrilli circa le necessità dell’applicazione del regolamento.

Nel marzo del 1862, la Giunta Comunale di Montefiore dell’Aso corrispose al Prefetto di Fermo le richiestissime e sollecitate “Tabelle degli Utenti”, ossia la lista delle botteghe montefiorane che, per effettuare l’esercizio della vendita,  erano sottoposte all’adozione “forzata“ del Sistema Metrico Decimale.

L’Unità d’Italia conferì una forte sferzata alla sistematizzazione del “Commercio e dell’Industria”, un nuovo capitolo entrò a far parte dell’Amministrazione Comunale di Montefiore dell’Aso post-unitaria.

L’Ing. Mauro, grazie a profondi presso gli Archivi Storici di Montefiore dell’Aso e presso altri archivi privati, ha tracciato le vicende dell’adozione del Sistema Metrico Decimale a Montefiore dell’Aso nei sui primi 10 anni (1861 – 1817) ed ha identificato un percorso tra le vie del paese di Montefiore volto a ricordare le botteghe ottocentesche; si tratta di una sfida tutta particolare visto il cambio della toponomastica e della numerazione delle abitazioni.

Il percorso è pieno di curiosità che vale la pena gustare sul fare della sera di fine luglio in occasione della Sagra della Frutta (28,29, 30 Luglio 2017) di Montefiore dell’Aso organizzata dalla Pro-Loco di Montefiore dell’Aso.

Sabato 29 luglio 2017, ore 19.30, ingresso gratuito. Ritrovo in Piazza Risorgimento, Museo dell’Orologio, a Montefiore dell’Aso (AP).

Per maggiori info visitare il sito: http://www.misurando.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 59 volte, 1 oggi)