GROTTAMMARE – Maria Orsola Giuseppina Triggiani è giunta al traguardo dei 100 anni. Nata il 24 luglio del 1917 a Ischitella (Gargano, Fg) dopo aver vissuto tanto anni a Roma con il marito, un architetto romano di origini pugliesi, si è trasferita a Grottammare per ricongiungersi con la figlia Maria Elena.

Per questo motivo, lo scorso 24 luglio, il Sindaco Enrico Piergallini in persona, accompagnato dall’Assessore all’Inclusività Sociale, Clarita Baldoni e dal presidente del Consiglio comunale, Alessandra Biocca, ha consegnato una targa alla signora Triggiani con i migliori auguri da parte di tutta l’Amministrazione. La centenaria, attualmente ospite della Residenza Sanitaria Assistenziale San Giuseppe, è stata festeggiata dai suoi famigliari e dagli operatori del centro, nel parco della struttura e l’atmosfera è stata allietata dalla presenza di un violinista.

Forte, energica e sensibile nei confronti dei meno fortunati, la signora Triggiani in passato si è prodigata come crocerossina ed è stata anche Dama di San Vincenzo aiutando il vescovo e i parroci di San Paolo fuori le mura in opere di carità e beneficenza. “Nella sua lunga vita – ha commentato la figlia –  ha sopportato dolori e malattie con coraggio. Le avversità l’hanno fermata, a volte, ma mai vinta”.

Anche oggi continua ad essere una guida saggia per gli operatori e gli altri ospiti della Rsa e la dottoressa Lucia Epifani ha tenuto a precisarlo in una lettera di ringraziamento: “Per tutti noi è un esempio di pazienza, costanza e ottimismo che derivano dalla forza della sua fede e dal silenzio meditativo”.

I figli Maria Elena e Paolo, il genero dottor Ruggiero Del Vecchio, la nuora Angela, i nipoti e pronipoti si augurano di averla con loro ancora a lungo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 748 volte, 1 oggi)