PORTO SAN GIORGIO – Blitz delle Forze dell’Ordine.

La Polizia di Fermo ha denunciato due giovani di Porto san Giorgio per il reato di detenzione e spaccio do sostanze stupefacenti (un albanese di 32 anni e un 30enne italiano).

Nella serata del 24 luglio personale della Volante, libero dal servizio, mentre si trovava nei pressi di una via centrale di Porto San Giorgio, ha notato uscire dall’interno di un ristorante uno dei giovani che iniziava a camminare in modo nervoso sul marciapiede. Ad un certo punto sul posto è arrivata un’autovettura Opel condotta dall’altro giovane che, arrestata la marcia, ha fatto salire la persona.

Gli agenti, benchè liberi dal servizio, hanno ritenuto sospetto quanto stava accadendo, e hanno deciso di porsi alle calcagna dell’autovettura. I due poliziotti hanno seguito l’autovettura fino alla via Cavallotti, dove il veicolo, fatta inversione di marcia, è tornato sui suoi passi, come per tornare sul luogo precedente.

Ritenendo del tutto anomalo il comportamento, i due poliziotti hanno deciso di di intervenire. Da lì è scaturito un inseguimento dove i giovani hanno poi lanciato dal finestrino un involucro di colore verde che è stato prontamente recuperato e raccolto dagli agenti. L’involucro risultava contenere, come accertato da personale di Polizia Scientifica intervenuto, marijuana.

I giovani sono stati identificati grazie alla targa presa dagli agenti. Infatti i poliziotti si sono recati presso l’abitazione del proprietario dell’auto e hanno effettuato una perquisizione: sono stati rinvenuti un bilancino di precisione e un cellulare utilizzato per programmare la vendita illecita di droga.

Nella perquisizione della casa dell’altro giovane, sono stati rinvenuti altri elementi probatori per lo scambio di droga avvenuto fra i due. Inevitabile, quindi, la denuncia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 483 volte, 1 oggi)