GROTTAMMARE – Grandinata storica quella verificatasi intorno alle 13.30 di oggi. La perturbazione ha messo a soqquadro la città, facendo riversare sulle strade oltre ai chicchi di grandine soprattutto le foglie strappate dagli alberi che sono andate ad intasare i canali di scolo delle acque meteoriche, generando allagamenti nelle vie di collegamento.

Le segnalazioni di danni arrivano soprattutto dai privati: auto abbozzate, allagamenti e danneggiamenti nelle abitazioni e loro pertinenze e nelle strutture balneari.

L’amministrazione comunale ha richiamato tutto lo staff tecnico a disposizione per effettuare sopralluoghi e controlli sulle condizioni di strade, strutture e aree pubbliche. Il monitoraggio è tuttora in corso, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco e dei volontari della Protezione civile, e non è ancora possibile stilare un bilancio di eventuali danneggiamenti al patrimonio pubblico.

“Un fenomeno meteorologico mai verificatosi e stando alle notizie che ricevo pare si sia concentrato particolarmente su Grottammare – afferma il sindaco Enrico Piergallini -. Abbiamo aree imbiancate dalla grandine. Il problema principale è che la grandine stessa e le foglie strappate dal vento hanno ostruito gran parte delle caditoie stradali, soprattutto nel quartiere della marina ottocentesca. Abbiamo richiamato tutti gli operai disponibili, i volontari della Protezione civile,  CIIP e  Picenambiente per gestire nelle prossime ore l’emergenza. Sulla SP Cuprense e in via F.lli Rosselli, nei pressi della sede della Misericordia, è stata segnalata la caduta di rami sulla strada. Abbiamo chiesto l’aiuto anche dei vigili del fuoco”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.584 volte, 2 oggi)