SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovedì nefasto per gli italiani impegnati nella San Benedetto Tennis Cup. Dopo le eliminazioni di Vanni e del campioni in carica del torneo Gaio, in serata è arrivata anche quella di Stefano Travaglia. Il 25enne ascolano, che lunedì ha raggiunto il suo best ranking al numero 146 del ranking mondiale, è stato sconfitto da Carlos Taberner, uno dei nomi più caldi della “Next Gen” dell’ATP. Fra meno di un mese lo spagnolo compirà 20 anni, ma ha confermato di avere i numeri per diventare un assoluto protagonista del circuito ATP. Il valenciano si è imposto 76 62 in un’ora e quaranta minuti, applaudito a lungo dagli oltre 1300 spettatori che gremivano le tribune del Maggioni.

Dopo aver perso al tiebreak il primo set, Travaglia ha mollato nel secondo, confermando di  non riuscire a gestire positivamente la pressione di giocare davanti al pubblico di casa. L’avversario di Taberner uscirà dall’ultimo incontro di giornata, quello che metterà di fronte Marcel Granollers, numero 2 del seeding, e Gianluca Mager.

Il programma di domani, dedicato ai quarti di finale del singolare e alle semifinali del doppio, inizierà alle 16. Si partirà con la sfida tutta sudamericana fra il dominicano Hernandez- Fernandez e l’argentino Coria. Non prima delle 18 Taberner contro il vincente di Granollers – Mager, poi Bonzi – Djere e non prima delle 21.30 Matteo Berrettini affronterà il portoghese Sousa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 578 volte, 1 oggi)